Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Sochi 2014. Il Comitato Olimpico Internazionale stringe accordi per combattere il match fixing

In: Cronache, Scommesse

6 febbraio 2014 - 12:33


olimpiadi

(Jamma) Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha approvato una serie di nuove partnership in vista dei giochi olimpici invernali di Sochi 2014, in Russia, nel tentativo di proteggere i suoi eventi dalla corruzione, dal fenomeno delle partite truccate e dalle scommesse illegali.

La scorsa settimana il CIO ha firmato un Memorandum of Understanding (MoU) con la Alderney Gambling Control Commission (AGCC) Consiglio di regolamentazione per lo scambio di informazioni sui tentativi di manipolare eventi sportivi e scommesse sospette .

“Questo protocollo d’intesa consente al CIO e alla Commissione di comunicare rapidamente eventuali preoccupazioni relative all’integrità di scommettere sugli eventi olimpici”, ha dichiarato il direttore esecutivo della AGCC, André Wilsenach.

“La Commissione sarà in grado di sollevare questioni individuate dagli operatori in conformità con i loro obblighi regolamentari, nonché allertare gli stessi operatori sulla basse delle informazioni in possesso del CIO, che possono essere state sottoposte alla loro attenzione da altre autorità di regolamentazione”.

Intanto, il CIO ha anche firmato un accordo di condivisione delle informazioni con la società di gioco d’azzardo online Betfair per sostenere i suoi sforzi di prevenzione della corruzione delle scommesse in occasione di eventi olimpici.

Secondo l’agenzia stampa Reuters, nei prossimi Giochi invernali il CIO opererà con il nuovo ‘Betting Integrity, Intelligence System’ (IBIS), al fine di monitorare le scommesse in coordinamento con le società di gioco d’azzardo .

Betfair, che prevede di offrire più di 1.000 occasioni di gioco durante i Giochi di Sochi 2014, sarà in grado di segnalare al CIO le attività sospette.

Il CIO ha inoltre sottoscritto un accordo simile con la European Sports Security Association, un’organizzazione che comprende una serie di bookmaker come William Hill e Ladbrokes; e firmato un protocollo d’intesa con l’Interpol.

In una dichiarazione , il CIO ha aggiunto: “Il Memorandum d’Intesa ( MoU ) tra il CIO e diversi operatori e regolatori di scommesse, tra cui la Alderney Gambling Control Commission (AGCC) , fanno parte della nostra strategia concertata per sostenere sport pulito e proteggere legrandi competizioni da qualsiasi forma di manipolazione, in particolare quelli legati al mondo delle scommesse . “

Commenta su Facebook


Realizzazione sito