Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Sequestro centro scommesse collegato a bookmaker estero, il Tribunale del Riesame annulla ordinanza del Gip

In: Diritto, Scommesse

16 gennaio 2015 - 09:36


IMG_0950

(Jamma) – “Di seguito l’ordinanza del Tribunale del Riesame di Catanzaro del 27.12.2014, notificata in data 14.01.2015. I fatti oggetto del predetto riesame, riguardano il sequestro di un centro scommesse con sede in Catanzaro Lido, Via F.lli Caracciolo n. 1, operato il 27.11.2014 dalla Guardia di Finanza di Catanzaro su segnalazione dell’ Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il sequestro era stato successivamente convalidato dal Giudice per le indagini preliminari.

 

Secondo quanto sostenuto dagli inquirenti, il titolare del ced non avrebbe potuto svolgere attività di raccolta ed accettazione di scommesse in quanto sprovvisto della concessione amministrativa e della licenza di cui all’ art. 88 t.u.l.p.s. E’ da premettere che il predetto centro scommesse opera per conto di ONEBET 360 marchio della società maltese Alibaba Casino ltd, regolarmente autorizzata all’ esercizio dell’ attività di bookmaker dall’ autorità governativa dell’ isola dei Cavalieri.

 

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro accogliendo in pieno le mie tesi difensive che richiamano i principi sanciti dalla giurisprudenza comunitaria ed ormai anche dalla Corte di Cassazione, ha annullato l’ ordinanza del GIP consentendo al centro scommesse di poter continuare ad operare legittimamente. E’ stato infatti accertato che il bookmaker Alibaba Casino ltd, anche se nato nel 2013 e quindi dopo l’ ultimo bando, risulta ugualmente discriminato all’ ingresso nel mercato nazionale del settore dei giochi e delle scommesse poiché sia il bando Bersani del 2006 che il bando Monti del 2012, presentano delle tali irregolarità che di fatto determinano l’ incompatibilità dell’ attuale assetto concessorio con i principi comunitari, atteso che le concessioni tuttora vigenti hanno consolidato posizioni di privilegio. Mi ritengo particolarmente soddisfatto della pronuncia del collegio che di fatto consente, per la prima volta a nuovi bookmaker l’ ingresso nel mercato nazionale”.

 

Avv. Michele Savarese (foto)

 

Ordinanza

Commenta su Facebook


Realizzazione sito