Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Scommesse. Cassazione: vietata l’intermediazione degli esercenti

In: Scommesse

3 maggio 2012 - 11:42


corte-cassazione_fotogramma_258

Scarica il testo integrale della sentenza

 

(Jamma) Stretta sulle scommesse telematiche di pronostico di eventi sportivi fatte negli esercizi pubblici. Il concessionario del servizio non può in alcun modo «intermediare» il rapporto tra la società di scommesse (nel caso specifico betpro.it) e i giocatori, a pena di incriminazione per l’articolo 4 della legge 401/1989, cioè «esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa». Secondo la Terza sezione penale della Cassazione ( sentenza 16010/12 l’esercente, per non incorrere in sanzioni, deve limitarsi a mettere a disposizione le apparecchiature ricevute dal concessionario, senza indicare la scelta dell’evento su cui scommettere, astenendosi dal raccogliere la prenotazione di giocate, riscuotere vincite e le perdite e liquidarle in contanti.

 

Scarica il testo integrale della sentenza

Commenta su Facebook


Realizzazione sito