Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Rimozione immediata dei sigilli per 5 CED a Foggia

In: Scommesse

20 maggio 2014 - 08:29


tribunale legge

 

(Jamma) – En plein per il noto Bookmaker Maltese operante nel mercato italiano con marchio BETPASSION che attraverso il lavoro del proprio dipartimento legale porta a casa la vittoria con cinque ordinanze dei Giudici del Riesame di Foggia che hanno ordinato la rimozione immediata dei sigilli apposti ai computer di cinque Centri di Elaborazione Dati precedentemente sequestrati dall’autorità giudiziaria.

Secondo i Giudici del Riesame, che sono entrati nel merito della questione sottopostale, hanno così chiarito: “deve ritenersi legittima la limitazione imposta da uno Stato comunitario che ha richiesto la sussistenza di specifiche autorizzazioni di p.s. (art. 88 del R.d. 18/06/31) ai fini di tutelare le esigenze dell’ordine pubblico di prevenzione contro il pericolo di infiltrazione criminale ma ciò comporta che qualora sia stata presentata regolare istanza incombe all’autorità giurisdizionale verificare se effettivamente l’eventuale omessa autorizzazione sia stata legittimamente rigettata ..…. In assenza di tale valutazione specifica che legittimi il diniego della licenza-autorizzazione di cui all’art. 88, stante l’esistenza di autorizzazione estera della società a favore della quale il ricorrente esercitava la raccolta e trasmissione dati relativi a proposte negoziali di scommesse deve ritenersi insussistente il fumus che legittimi il sequestro operato che pertanto va annullato”.

Appare chiaro, secondo i Giudici del Riesame di Foggia, che l’autorità giudiziaria avrebbe dovuto, una volta accertata la richiesta di autorizzazione di polizia da parte del CED, verificare se detta autorizzazione fosse stata legittimamente rigettata non potendosi in assenza di tale verifica e in presenza di concessione estera della società affermare la sussistenza del reato contestato.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito