Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Riduzione del Premio Aggiunto nel galoppo: III sostiene il Ricorso contro il Decreto del Dr. Gatto e invita gli operatori a sottoscriverlo

In: Ippica

7 agosto 2014 - 11:24


corse-clandestine-cavalli

(Jamma) – Il 30 Giugno scorso – sostengono gli Imprenditori Ippici Italiani –  il Dr. Gatto, abbattendo del 50% il Premio Aggiunto, ha sentenziato la morte del galoppo italiano, non possiamo tacere di fronte a questa ennesima nefandezza.
Siamo al fianco di Allevatori, Proprietari, Allenatori e Fantini nel denunciare la gravissima decisione del Mipaaf.

Stiamo provvedendo – continuano gli III nel comunicato odierno – a denunciare a tutti i livelli ed in tutti i contesti possibili le continue iniziative prive di ogni logica portate avanti dal devastante ed incompetente Dott. Sauro Angeletti e poi avallate e formalizzate, senza il minimo confronto con i rappresentanti delle categorie, dal Direttore Generale Dott. Emilio Gatto.

Adesso basta! Impediamo di uccidere definitivamente l’ippica.
In questo contesto di lotta e con l’obiettivo di fare chiarezza e denunciare le malefatte del Mipaaf, vi invitiamo ad aderire all’iniziativa curata dall’Avv. Stefano Mattii che oggi sarà a Grosseto per raccogliere altre firme prima di notificare il Ricorso contro il Mipaaf.
In particolare l’iniziativa legale intende recuperare i 900.000 Euro sottratti al Premio Aggiunto per il secondo semestre 2014 e mettere in evidenza la questione dell’IVA che grava sul Montepremi per circa 4 milioni abbattendolo ulteriormente.

Contattate l’Avv. Mattii scrivendo a: mattiistefano@gmail.com e aderite subito!


Nessun articolo correlato trovato

Commenta su Facebook


Realizzazione sito