Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Grecia. La Corte Suprema boccia ricorso degli operatori di scommesse contro il monopolio della OPAP

In: Scommesse

1 ottobre 2014 - 14:38


greciaflag

(Jamma) La Corte Suprema di Atene ha stabilito che il monopolio dell’ex operatore statale OPAP sul mercato nazionale delle scommesse è legittimo. I giudici hanno respinto il ricorso presentato dagli operatori internazionali che contestano il controllo della OPAP sulla gestione di scommesse e lotterie in Grecia.

Il regime di monopolio detenuto da OPAP era stato messo in discussione da William Hill, Stanleybet e Sportingbet. Gli operatori hanno sostenuto che OPAP ha violato i principi e le politiche s cui si basano i trattati europei. Gli operatori avevano chiesto ai tribunali greci di censurare le norme e la regolamentazione i materia di scommesse sportive.

Martedì scorso i giudici si sono espressi a favore di OPAP, affermando che la riforma del 2011 è in linea con le norme e i regolamenti comunitari in materia di gioco d’azzardo. Il governo greco potrebbe quindi approvare l’assegnazione dei diritti di lotterie e scommesse sportive a OPAP.

I Tribunali greci hanno ampiamente sostenuto la OPAP affermando che un situazione di monopolio contribuirebbe al contrasto del mercato illegale delle scommesse sportive, la corruzione nello sport e le attività criminali. L’Alta Corte ha inoltre dichiarato che OPAP e il governo greco non violavano le leggi comunitarie in quanto il monopolio è stato originariamente creato per proteggere i consumatori greci.

OPAP, con un valore di mercato di 3,4 miliardi di Euro, ha circa 5.000 punti vendita in Grecia e a Cipro. L’operatore ha recentemente ottenuto un’ulteriore proroga per fornire servizi di scommesse sportive fino al 2020.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito