Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

CGE Biasci applicata a “Biasci”. Accolto anche riesame su CED Goldbet

In: Diritto, Scommesse

9 ottobre 2013 - 11:41


tribunale legge

(Jamma) – Il Tribunale Penale di Pistoia assolve con Sentenza resa l’8 ottobre 2013 uno dei destinatari della Sentenza c.d. Biasci , precisamente il sig. O. Viviani, che risulta tra i diretti destinatari della Sentenza resa in Corte di Giustizia, unitamente a Biasci ed altri.

Il processo, a seguito dell’istruttoria dibattimentale, nel corso della quale è stato sentito come testimone il denunciante Dr.Maurizio Ughi, è stato fissato per la discussione, previo deposito di memoria difensiva da parte del difensore dell’imputato avv. Marco Ripamonti, con Studio in Viterbo e Firenze, il quale ha avuto modo di illustrare compiutamente il tenore della Sentenza Biasci con particolare riferimento alla posizione di Goldbet, cui il Viviani era collegato, ed alla sussistenza del profilo discriminatorio, valutato alla luce dei parametri statuiti dalla stessa Corte CE.
Il Giudice ha assolto con la formula il fatto non sussiste.
Analoga formula assolutoria è stata utilizzata da altro magistrato sempre dinanzi al Tribunale di Pistoia nei riguardi di altri due imputati in separati processi definiti il giorno prima, 7 ottobre 2013, sempre a Pistoia, altresì assistiti dall’avv. Ripamonti.
Ma i risultati favorevoli in Pistoia vedono anche l’accoglimento del riesame disposto con ordinanza 8.10.2013 avanzato da altro titolare di CED Goldbet, discusso sempre dall’avv. Ripamonti con riferimento a profili inerenti il nuovo Bando 2000 concessioni. L’annullamento del sequestro preventivo è stato attuato per l’insussistenza del fumus commissi delicti.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito