Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Borghezio (Lega): Ue dia un bel ‘calcio’ alla Turchia epicentro scommesse illegali

In: Scommesse

27 aprile 2012 - 09:45


scommessenero

Fifa. Elezioni truccate, Blatter sotto accusa

 

(Jamma) “Questa volta la Turchia è nel mirino del sottoscritto non per questioni strettamente attinenti delle libertà di pensiero e di espressione, ma per… questioni di football. Infatti, avendo appreso da fonti di stampa che la Turchia, per voce del suo Primo Ministro T. Erdogan nel corso del 36° Congresso UEFA ad Istanbul, ha rilanciato la propria intenzione di ospitare la massima competizione calcistica per nazionali dopo che la sua candidatura per Euro 2016 era stata bocciata a favore di quella francese, ho chiesto alla Commissione Europea di esaminare la posizione della Turchia, notoriamente in lista d’attesa per l’entrata nell’UE, anche in relazione ad alcuni aspetti della grande criminalità che la caratterizza”. Così in una nota l’eurodeputato della Lega Nord, Mario Borghezio. “Visto infatti che la Turchia, attualmente alle prese con un serio scandalo nel mondo del calcio con decine di persone indagate per corruzione, non appare essere la sede più adatta ad ospitare né le Olimpiadi 2020 né i campionati europei 2020, almeno finché non perda la caratteristica di essere l’epicentro mafioso del crimine internazionale delle scommesse illegali del calcio”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito