Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Bologna, assolta titolare di CED

In: CED e CTD, Diritto, Scommesse

18 novembre 2014 - 08:54


ripamontins

(Jamma) – Il Tribunale di Bologna, con sentenza del 17 novembre 2014, ha assolto con formula “il fatto non sussiste” una titolare di CED collegato all’austriaca Goldbet, difesa dall’avv.Marco Ripamonti del Foro di Viterbo.

L’indagata aveva ottenuto circa un paio di anni fa un’ordinanza nettamente favorevole in sede di riesame, con cui il collegio bolognese aveva affermato l’incompatibilità comunitaria del sistema concessorio italiano per come integrato dal Bando Bersani ai danni di Goldbet, essendo stata la società austriaca discriminata per via dell’applicazione dell’art.23 terzo comma schema di convenzione del Bando nei confronti di società italiana propria controllata.
La Procura della Repubblica, pur non ricorrendo avverso il provvedimento di riesame, aveva disposto il rinvio a giudizio nel confronti dell’indagata, che però è stata ora assolta dal Tribunale.



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi