Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Assolto centro scommesse Stanleybet a Roma

In: Cronache, Diritto, Scommesse

17 febbraio 2012 - 16:07


stanley

Il Gip romano ha applicato la sentenza della Corte di Giustizia Europea emessa a Lussemburgo appena ieri.

 

(Jamma) A poche ore dal deposito della sentenza sui casi riuniti Costa – Cifone emessa dalla Corte di Giustizia Europea, arriva la prima pronunzia in favore del bookmaker inglese Stanleybet.

Il Giudice dell’udienza Preliminare del Tribunale di Roma ha preso atto della sentenza comunitaria, ha disapplicato la normativa nazionale e ha assolto il titolare del centro Stanleybet perché il fatto non sussiste. Anche la Procura ha chiesto l’assoluzione per inesistenza dei presupposti di legge.

Il titolare del centro, difeso dall’avv. Daniela Agnello, era stato denunciato dalla Questura di Roma per esercizio di attività di raccolta e trasmissione di giocate in favore di Stanleybet.

La sentenza della Corte di Giustizia, afferma l’avv. Agnello, rappresenta uno “ius superveniens di fonte comunitaria” e, segnatamente, un diritto sopravveniente da sentenza interpretativa della Corte di Giustizia con applicazione obbligatoria e retroattiva. La sentenza, quindi, vincola e condiziona i Giudici nazionali, così come ogni organo della Pubblica Amministrazione.

 

 Caso Costa-Cifone: ‘La norma italiana non conforme al diritto dell’Unione, illegittime le sanzioni a carico di un bookmaker estero’

Commenta su Facebook


Realizzazione sito