Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Agenzia ippica alla stazione di Padova ancora nell’occhio del ciclone, il titolare: “Andremo via, ma fateci almeno scegliere la nuova location”

In: Cronache, Ippica, Scommesse

29 aprile 2015 - 10:00


COMUNE-PADOVA--

(Jamma) – Agenzia ippica di Padova ancora nell’occhio del ciclone, a dimostrazione di come negli ultimi tempi l’attività ‘persecutoria’ nei confronti degli operatori del gioco non abbia davvero più limiti.

 

“Abbiamo pagato regolarmente l’affitto, ma le autorità ritengono che la presenza dell’agenzia di scommesse in stazione sia motivo di degrado nella zona. Siamo presenti in quel locale da 25 anni e a Padova da 45 anni” spiega il titolare.

 

“Non è mai successo niente, ma da 7 anni a questa parte ci capita di tutto, controlli, denunce, sopralluoghi ingiustificati. Oltretutto negli ultimi 3 anni 3 chiusure da 15 giorni ciascuna, una chiusura all’anno praticamente. L’ultima con il nostro ricorso al Tar” prosegue il titolare. “Oggi sfratto esecutivo, tutti contro, ma abbiamo ricorso al tribunale e abbiamo vinto”.

 

C’è stata infatti la sospensione del procedimento, che verrà eseguito il 7 luglio. “Dalla stazione andremo via sicuramente, ma sapendo dove andare. Siamo o non siamo imprenditori? Visto il costo del bando, considerata la fideiussione, le spese e i rischi a cui andiamo incontro, possiamo almeno scegliere la nuova location?” conclude lo sfogo del titolare.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito