Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Zanetti (Mef) : “Fino a 3 miliardi da web tax su transazioni digitali”

In: Online, Politica

11 maggio 2015 - 15:31


Congresso Scelta Civica - Zanetti eletto Segretario

(Jamma) Una ritenuta alla fonte del 25% sulle transazioni digitali o asseggettamento alla tassazione prevista in Italia per i redditi societari. E’ quanto prevede una proposta di legge presentata alla Camera dai deputati di Scelta Civica Giuseppe Quintarelli e Giulio Cesare Sottanelli e illustrata in conferenza stampa da sottosegretario all’Economia Enrico Zanetti.
Si tratta, ha detto Zanetti, di una partita da circa «11 miliardi di imponibile e che potrebbe dare un gettito tra i 2 e i 3 miliardi». La proposta prevede, in particolare, «il contrasto al fenomeno delle stabili organizzazioni occulte, individuate mediante una presenza continuativa di attività online, per un periodo non inferiore a sei mesi e per un flusso di pagamenti a suo favore non inferiore a cinque milioni di euro (ma Zanetti ha assicurato la disponibilità Sc a rivedere le soglie di tempo e fatturato)». Altri criteri sono «l’applicabilità per i soggetti societari non residenti al superamento delle soglie indicate di una ritenuta alla fonte del 25% sulle transazioni digitali» grazie al «coinvolgimento dei soggetti incaricati di eseguire i pagamenti verso soggetti non residenti» attraverso l’applicazione nella fase del pagamento della ritenuta sull’importo da corrispondere. Secondo il sottosegretario il Governo «potrebbe far propria questa iniziativa entro un anno, in sede di correzione o integrazione del decreto sulla fiscalità internazionale della delega fiscale» appena varato da Palazzo Chigi.


Nessun articolo correlato trovato

Commenta su Facebook


Realizzazione sito