Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Valle d’Aosta, le associazioni: “Legge regionale su contrasto gap va approvata subito, senza modifiche peggiorative”

In: Politica

5 giugno 2015 - 11:46


consiglio-regionale_aosta

(Jamma) – La legge regionale sul contrasto del gioco d’azzardo patologico “va approvata subito, senza modifiche peggiorative”. L’invito giunge dalle associazioni che nei mesi scorsi hanno partecipato alle audizioni in Commissione consiliare sul ddl inserito all’ordine del giorno della prossima settimana del Consiglio Valle.

 

La legge “no slot” varata un anno fa dal governo valdostano “è un buon disegno di legge, che segue l’esempio virtuoso di Puglia, Trentino Alto Adige, Liguria, Lombardia e molti altri enti intervenuti sul tema – affermano ARCI VdA, Legambiente VdA, Cgil – Il Sindacato è un’altra cosa, Libera VdA e Aosta Iacta Est – . Chi minaccia ricorsi, valuti bene l’esito di quelli già decisi dai tribunali italiani”.

 

Secondo le associazioni il provvedimento “rispetta l’imprenditoria di settore” e potrebbe comunque essere migliorato introducendo ad esempio i luoghi di culto tra quelli sensibili, vicino ai quali non possono aprire sale gioco, e introducendo la sospensione e la decadenza dell’autorizzazione per coloro che non rispettano le norme e sono recidivi.

 

“Apprezziamo, però, lo sforzo dei Consiglieri regionali che hanno studiato il dossier, in maniera partecipata e superando i rispettivi schieramenti, ed ora sono pronti all’approvazione della legge. Non rendiamo inutili questi sforzi, si dia la parola al Consiglio – la cui seduta è prevista per il 10/06/15 – ed ognuno assuma le sue responsabilità di fronte alla comunità valdostana”, concludono ARCI VdA, Legambiente VdA, Cgil – Il Sindacato è un’altra cosa, Libera VdA e Aosta Iacta Est.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito