Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

UK. Cameron “Preoccupato per i rischi legati ai terminali per le scommesse, valuteremo intervento”

In: Politica, Scommesse

8 gennaio 2014 - 17:23


David Cameron at PMQs

(Jamma) Il primo ministro Cameron è intervenuto oggi nel dibattito riguardante la diffusione dei terminali per le scommesse in Gran Bretagna dichiarando che “condivide assolutamente le preoccupazioni” sollevate da un deputato in sede parlamentare circa la diffusione di apparecchi da gioco che consentono puntate di importo molto alto nelle sale scommesse della Gran Bretagna e ha assicurato che “il governo agirà dopo aver visionato il rapporto che è stato commissionato in proposito”. David Cameron ha detto di essere felice per il fatto che la questione sia stata portata all’attenzione del parlamento aggiungendo che ci sono stati “problemi nel settore delle scommesse e del gioco d’azzardo”, ma che il governo intende attendere la pubblicazione di una relazione che dovrebbe essere presentata al Parlamento all’inizio di quest’anno prima di agire.

Gli oppositori sostengono che le macchine portano alla dipendenza e sottolineano che il regolatore ha avvertito già lo scorso anno circa il fatto che rappresentano un “alto rischio di riciclaggio”.

Il deputato che ha presentato l’interrogazione al premier ha precisato che i terminali per le scommesse a quota fissa (FOBTs) – su cui gli scommettitori possono scommettere fino a 300 € al minuto – si stanno “diffondendo come un’epidemia”. Quando la coalizione si è insediato c’erano 32.832 macchine nelle sale scommesse , oggi sono 33.209. In questo periodo di tempo il profitto lordo delle FOBTs è salito da € 1,3 miliardi a € 1,5 miliardi. Cameron ha ricordato al suo interlocutore che secondo il ministro ombra Clive Efford non ci sarebbero prove circa la necessità di ridurre i premi di questi terminali.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito