Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Trento. Zeni ( Ass. Salute) : “Alla Provincia spettano 38 mln dal gioco d’azzardo. Ma i dati sono aggiornati al 2012”

In: Politica

9 settembre 2015 - 11:29


consiglio_provinciale_trento

(Jamma) Secondo quanto prevede l’articolo 75 dello Statuto della provincia di Trento i proventi derivanti dai giochi spettano alla Provincia nella quota di nove decimi. E’ quanto ha precisato l’assessore alla Salute Luca Zeni rispondendo ad una interrogazione presentata lo scorso luglio dal consigliere Claudio Cia (Civica Trentina) per sapere “a quanto ammontano le entrate della Provincia derivanti dal gioco”. Nella determinazione delle quote afferenti all’ambito provinciale ma affluite fuori del corrispondente territorio per disposizioni legislative o amministrative si assumono ariferimento indicatori o ogni documentazione idonea alla valutazione dei fenomeni economici afferenti comunque il territorio provinciale. Tale norma consente alla Provincia di acquisire la spettanza del gettito PREU (Prelievo Erariale Unico). Il dato sul volume delle giocate ha carattere regionale e può essere così suddiviso: 47,5% per la Provincia autonoma di Bolzano e il 52,5% per la Provincia autonoma di Trento.

Va però precisato che l’ultimo dato disponibile relativo all’ammontare del gettito erariale derivante dal gioco d’azzardo fa riferimento all’anno 2012; nella tabella seguente si riportano quindi i dati relativi al periodo 2004-2012 comunicati dalla Ragioneria generale dello Stato. Dal 2008 l’ammontare riportato comprende anche il gettito relativo al PREU.

Nel 2004 la quota spettante alla provincia ammontava a  5.702.385,11 euro, oltre 39 milioni invece nel 2009 e poco meno di 38,5 milioni nel 2012.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito