Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Riciclaggio di denaro tramite le vlt: il M5S torna sulla questione e chiede nuovi chiarimenti al ministro Padoan

In: Apparecchi Intrattenimento, Politica, Videolottery

13 maggio 2014 - 09:54


spadonimedera

 

(Jamma) I penta stellati Maria Edera Spadoni e Massimiliano Bernini hanno presentato ieri un’interrogazione per chiedere al Ministro dell’economia e delle finanze come intende intervenire per far fronte al fenomeno del riciclaggio di denaro sporco attraverso il gioco d’azzardo e in particolare tramite le videolotterie.
Come ha dichiarato Spadoni “è sufficiente introdurre la banconota «sporca» nella macchinetta da gioco per ottenere un ticket valido con il quale alla cassa si può ritirare denaro ripulito; il sottosegretario di Stato Enrico Zanetti ha risposto che al fine di affrontare e risolvere il grave problema in questione, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli ha agito su vari fronti, in particolare: «è stata definita ed è in via di implementazione una metodologia di analisi che, sulla base delle elaborazioni delle informazioni, presenti nelle banche dati ha già evidenziato, al termine di specifici accertamenti, compiuti di recente, comportamenti anomali da segnalare agli organi di polizia; sono in corso di intensificazione appositi controlli sia sulle sale sia direttamente sui sistemi di gioco presso la sede dei concessionari; l’Agenzia sta collaborando attivamente con le strutture competenti in materia (…) al fine di fornire una analisi di rischio specifica sul fenomeno del riciclaggio in tutte le attività di gioco – secondo le direttive emanate dalla struttura comunitaria competente – GAFI – nonché per l’applicazione della quarta direttiva in materia».

Spadoni e Bernini hanno quindi chiesto al Ministro Padoan “quale sia lo stato attuale degli studi e delle simulazioni in questione atti a prevedere la possibilità di stampare sul ticket le somme introdotte e l’eventuale vincita; quando sarà terminata l’analisi di rischio sul fenomeno del riciclaggio di denaro in tutte le attività di gioco e se vi sia la possibilità di creare un database con i suddetti dati; con quale frequenza e secondo quali criteri vengano attuati gli appositi controlli sia sulle sale che sui sistemi”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito