Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Rai3. A “Brontolo” si parla di giochi

In: Politica

21 gennaio 2013 - 10:56


oliviero_beha
Balduzzi (Min. Salute): “Continuerò la mia battaglia contro il gioco d’azzardo”

 

 

Raffaele Palmieri candidato per il Mir, “Settore poco tutelato a livello politico. Confindustria poco utile”

 

 

(Jamma) Il gioco d’azzardo in Italia, ad un mese dalla scommessa elettorale: dall’aumento dei casi di ‘ludopatia’ ai rapporti tra politica e industria del gioco. “Gratta e vota” è il titolo della puntata di Brontolo, la trasmissione condotta da Oliviero Beha, andata in onda oggi su Rai tre.
“Secondo le ultime stime, nel 2012 il gioco d’azzardo in Italia ha raccolto dalle tasche degli italiani la cifra record di 86 miliardi di euro. Di questi, 8 miliardi sono entrati nelle casse dello Stato. Ma le conseguenze sono ormai devastanti: i giocatori abituali sono 15 milioni, 3 milioni a rischio patologico, 800 mila i giocatori già patologici. L’Anci ha rilevato che la spesa per la cura di questi ultimi è pari a 5/6 miliardi di euro. Quali sono le conseguenze sociali della crescita esponenziale del gioco d’azzardo in Italia? Il gioco d’azzardo è ancora un affare per lo Stato? Chi ci guadagna davvero?

 

Queste le domande che Oliviero Beha ha rivolto nel corso della trasmissione ai suoi ospiti:

il ministro della Salute Renato Balduzzi la senatrice del Pdl Anna Cinzia Bonfrisco l’ex procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, candidato del Pd al Senato per il Lazio il presidente di Sistema Gioco Italia Massimo Passamonti il presidente nazionale Cnca Don Armando Zappolini l’ex generale della Guardia di Finanza Umberto Rapetto, esperto di sicurezza informatica il cabarettista Maurizio Battista”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito