Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Puglia, Pastore: “Gap e ludopatie, il contrasto parta fra i banchi di scuola”

In: Politica

6 febbraio 2015 - 10:13


Pastore

(Jamma) – “Sarebbe importante e significativo se la regione Puglia predisponesse una campagna di sensibilizzazione sui rischi delle ludopatie e del gioco d’azzardo patologico nelle scuole pugliesi, le scuole superiori” è quanto dichiarato dal consigliere regionale Franco Pastore (Misto/PSI).

 

“Una tale iniziativa sta per prendere il via in Piemonte, a cura degli assessorati regionali alla sanità e alla istruzione e interesserà 20 città. Certo le scadenze elettorali sono strette, ma sarebbe bello se fra gli ultimi provvedimenti, la giunta Vendola pensasse a un intervento in questa direzione. Intervenire nelle scuole, su ragazzi che hanno una età che va dai 13 ai 18 anni, è molto importante. Può servire a fare prevenzione, nella migliore delle ipotesi, ma anche a contrastare quella che per molti adolescenti è già una abitudine, una cattiva abitudine. Basta fare un giro per i centri scommesse, nelle tabaccherie e nelle slotterie per rendersi conto di quanti ragazzini gravitino lì attorno.

 

Ai ragazzi – ha proseguito Pastore – si deve spiegare con gli strumenti della scuola, con la logica, la matematica, che vincere è molto difficile e che quando non si vince si entra in un circolo vizioso che, paradossalmente, determina un accanimento a provarci ancora, fino a non poterne fare a meno, a diventarne dipendenti, sacrificando tutto il resto e perdendo non solo la posta in denaro. Mi auguro che questa mia proposta possa essere presa in considerazione, anche alla luce dell’ulteriore riconoscimento della gravità del Gioco d’azzardo patologico e delle ludopatie in generale, visto che i trattamenti medico sanitari per curarli, sono stati previsti nei nuovi Lea, i Livelli essenziali di assistenza, del governo” ha concluso il consigliere regionale.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito