Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Nuova Zelanda, il Governo taglia i finanziamenti alla Problem Gambling Foundation

In: Cronache, Politica

22 settembre 2014 - 17:47


soldi

(Jamma) – All’inizio di quest’anno, la Problem Gambling Foundation ha perso un contratto governativo che copriva il 70% del suo finanziamento. Il Ministero della Salute ha assegnato quei fondi all’Esercito della Salvezza e ora la fondazione sta contestando la decisione alla Alta Corte di Auckland.

 

Secondo Peter Adams, ricercatore sul gioco presso l’Università di Auckland, la perdita di iniziative e progetti della fondazione rappresenterebbe un significativo passo indietro per il settore delle scommesse e dei casinò del paese. Da quando le leggi sul gioco d’azzardo in Nuova Zelanda hanno legalizzato i casinò e le scommesse sportive, l’industria è cresciuta molto, così come il numero dei giocatori patologici.

 

“La Problem Gambling Foundation è l’unica organizzazione con il personale e le risorse per prevenire e combattere la dipendenza”, ha detto l’esperto. “Il processo di selezione che ha tagliato i finanziamenti alla fondazione per girarli all’Esercito della Salvezza, mancava di integrità e logica”, ha sostenuto l’avvocato Chen Mai davanti alla corte.

 

Nel suo discorso di apertura, ha sottolineato che due membri del gruppo decisionale avevano conflitti di interesse. Uno di loro aveva un membro della famiglia coinvolto in un’organizzazione concorrente e altri errori sono stati fatti quando sono stati assegnati i punti a ciascun richiedente. L’avvocato ha aggiunto che i membri del panel non hanno considerato l’impatto che la loro decisione avrebbe avuto. Mentre la Problem Gambling Foundation è un’organizzazione consolidata, che ha costruito relazioni in molte comunità e ci vorrebbero anni per un altro servizio simile ricominciando tutto da capo.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito