Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Nulla di fatto per l’attuazione della legge Delega per i giochi

In: Politica

25 giugno 2015 - 11:19


camera-fiducia

(Jamma) – Non è una cattiva notizia il fatto che non si riesca a trovare le convergenze politiche sulla bozza di decreto per l’attuazione delle disposizioni per i giochi nella Delega Fiscale. La bozza di decreto conosciuta fino ad oggi, ovvero la versione dell’8 giugno contiene talmente tanti aspetti negativi che i pochi principi positivi non basterebbero a farla percepire come una legge di “buona amministrazione”.

Ma che probabilmente – se troveranno conferma le autorevoli indiscrezioni che circolano oggi – non verrà presentata prima di settembre non è nemmeno una buona notizia.
La questione della decurtazione degli aggi e dei compensi introdotta con la legge di Stabilità 2015 va risolta urgentemente, la bozza di decreto offriva una soluzione che permetteva al settore di uscire dai mille legacci del contenzioso aperto in più di un tribunale sul tema della rinegoziazione.
Poi resta sempre il problema dello stallo produttivo che non è solo un “blocco” di produzione, l’attuale situazione impedisce ogni tipo di programmazione anche ai gestori di apparecchi costretti a rispondere alle ordinanze territoriali che limitano il gioco a vincita senza alcuna alternativa o prospettiva di opportunità per il futuro.


Nessun articolo correlato trovato



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi