Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Naccarato (PD), “Viminale contrasti con forza la criminalità organizzata e garantisca lotta al match fixing nelle serie minori”

In: Politica, Scommesse

22 maggio 2015 - 08:09


alfano angelino

(Jamma)“Si chiede di sapere in che modo il Ministro intenda intervenire, per gli aspetti di competenza, anche attraverso gli uffici territoriali del Governo, per prevenire il ripetersi di simili fenomeni e contrastare la presenza della criminalità organizzata in Veneto visto che la vicenda solleva forti preoccupazioni per la fitta rete di soggetti coinvolti e per grande quantità di fondi illeciti immessi dalle organizzazioni criminali nel mondo dell’imprenditoria e dello sport”. Lo chiede in un’interrogazione rivolta al titolare del Viminale, l’on. del PD Naccarato, riferendosi all’esito di recenti indagini in Veneto, ma partite dalla Procura di Catanzaro e che hanno coinvolto anche il calcioscommesse delle serie minori:“Il 14 maggio scorso l’imprenditore Saverio De Martino, 69 anni, è stato arrestato nella sua abitazione al Lido di Venezia su disposizione della procura di Catanzaro nell’ambito di una inchiesta sulle cosche calabresi Iannazzo e Cannizzaro e contro quelle contrapposte dei Carra, Torcasio e Gualtieri. In una recente telefonata – spiega il deputato – lo stesso Pietro Iannazzo avrebbe fatto emergere il complesso intreccio di interessi tra due distinte organizzazioni criminali rispetto ai campionati di calcio di serie D e Lega Pro; dalla ricostruzione dei magistrati le cosche, grazie all’influenza su moltissimi personaggi del mondo del calcio elargivano cospicue somme per pilotare l’esito delle partite con conseguenze notevoli anche nel mondo delle scommesse; la vicenda ha coinvolto diverse società sportive, 4 presidenti, 11 dirigenti sportivi, 12 calciatori, 2 allenatori, consulenti di mercato delle squadre e persino molti scommettitori dell’est europeo e russi”. Pertanto Naccarato chiede un interveto urgente del ministero dell’Interno per chiarire i contorni della vicenda e garantire maggiore sicurezza in Veneto.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito