Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Musso (UDC): ‘Disposizioni stringenti per l’apertura di nuove sale da gioco’

In: Cronache, Leggi, Politica

14 maggio 2012 - 12:31


enrico_musso

Merano. La Lega Nord propone misure più restrittive per l’attivazione di nuove sale giochi

 

(Jamma) Nelle scorse settimane il senatore dell’Udc Enrico Musso aveva annunciato la presentazione di un disegno di legge intitolato “Autorizzazione all’apertura di nuove sale da gioco sul territorio comunale”. Di seguito vi presentiamo il testo completo del ddl.“Il settore del gioco d’azzardo – scrive l’onorevole Musso – costituisce un grave problema per la società italiana. Intacca il reddito delle persone , espone i risparmi al rischio di erosione, coinvolge il crimine organizzato, aumenta il rischio di fenomeni criminali come usura, estorsione, riciclaggio; infine, la sottrazione di ingenti risorse destinate all’erario. Peraltro, nei periodi di crisi economica si denota ancor più tale fenomeno degenerativo in quanto, nella impossibilità di un aumento della tassazione, si accentua il ricorso ad incentivazioni della «malattia del gioco», un meccanismo che, quanto più cresce, tanto più è destinato a favorire forme occulte di prelievo dalle tasche dei cittadini, mascherando tale prelievo con l’ammiccante definizione di gioco, divertimento e intrattenimento. è evidente che il parlamento debba prendere posizione in merito e regolare l’attività delle case da gioco che ultimamente stanno proliferando nel nostro territorio senza i doverosi controlli. Una verifica delle vecchie concessioni, un maggio controllo sulla concessione delle nuove licenze e soprattutto, ritengo necessario sottoporre l’apertura di nuove sale da gioco al parere dei consigli comunali che dovranno, di volta in volta, valutarne l’opportunità. Art. 1 (Apertura di nuove sale da gioco nei territori comunali) 1. L’apertura di una nuova sala da gioco nel territorio comunale va sottoposta all’approvazione del Consiglio Comunale entro 30 giorni dalla data in cui è stata fatta richiesta presso gli uffici preposti alle autorizzazioni. 2. E’ fatto divieto di aprire una nuova sala da gioco a meno di 5 chilometri da un’altra sala da gioco. Art. 2 (Autorizzazione allo svolgimento dell’attività) 1. Il soggetto richiedente, una volta ottenuto il parere favorevole della maggioranza assoluta dei componenti del consiglio comunale, ai fini di ottenere l’autorizzazione alla svolgimento dell’attività di cui all’art. 1, deve produrre al Questore la documentazione che sarà stabilita da un regolamento interministeriale da emanarsi entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, su proposta del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e del Ministro della giustizia. Art. 3 (Clausola di invarianza) 1. Dall’esecuzione della presente legge non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito