Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Muscardini (PPE): la ludopatia in Europa nell’era della dipendenza dal web

In: Mercato, Online, Politica

30 aprile 2012 - 11:39


Cristiana-Muscardini

Un software per limitare i rischi della dipendenza da gioco

 

(Jamma) “La Commissione europea come intende controllare la diffusione del gioco d’azzardo, terrestre e on line, sulla popolazione europea?”. A tornare sulla questione è l’europarlamentare del partito popolare europeo Cristiana Muscardini, che più volte si è occupata dell’argomento.

“Il gioco d’azzardo in Europa – ha spiegato in Commissione l’on. Muscardini – sta diventando una realtà in forte espansione, incrementata dall’attuale crisi economica e finanziaria, che ha contribuito a rendere ancora più incerte le prospettive future dei cittadini europei aumentando il ricorso ad attività d’azzardo, contrariamente a quanto si potrebbe pensare.

In questi anni il fenomeno ha assunto un aspetto particolare: il gioco è diventato patologico, soprattutto tra i più giovani. Il Ministro della Salute italiano ha stabilito che la ludopatia è una malattia che deve essere curata dal servizio sanitario nazionale e che va seguita come forma di dipendenza”.

Per questo, ha chiesto Cristiana Muscardini: “La Commissione non ritiene di dover effettuare uno studio sulla popolazione europea e il fenomeno della ludopatia, specialmente fra i più giovani?

Che cosa intende fare per ridurre o controllare le pubblicità mediatiche sui giochi o il proliferare delle sale da gioco, negli Stati membri, che accrescono il problema inducendo la gente a scommettere?

Come intende controllare i giochi d’azzardo on-line che vedono coinvolti principalmente giovani adolescenti?

Non ritiene opportuno iniziare una campagna europea sulla ludopatia per dare informazione e aiuto contro l’isolamento sociale che i giochi d’azzardo on-line stanno creando?”.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito