Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Modifica trattato tedesco sui giochi, Lambsdorff (ALDE): “Scommesse e concessioni non ancora assegnate, avviare procedura di infrazione”

In: Politica, Scommesse

22 gennaio 2015 - 12:20


parlamentoeuropeo3

(Jamma) – Riportiamo di seguito l’interrogazione alla commissione europea presentata dall’europarlamentare Alexander Graf Lambsdorff (ALDE). “Il 15 dicembre 2011, tutti gli stati tedeschi – tranne Schleswig-Holstein – hanno firmato una modifica del trattato di stato sul gioco d’azzardo. L’emendamento più significativo è che i fornitori di scommesse sportive private possono ottenere fino a 20 concessioni. Il recepimento della modifica ha avuto luogo nel 2011 e nel 2012 con l’implementazione delle leggi che differivano tra gli stati.

 

Ad esempio, il governo dello stato di Hessen in una risposta a un’interrogazione parlamentare evidenza che l’imposizione della limitazione numerica sulle concessioni si è dimostrata estremamente lunga, complicata e contestabile. In particolare, il provvedimento di contenere le scommesse sportive illegali ha fallito e ha avuto l’effetto opposto. Questo soprattutto perché il governo statale non ha ancora assegnato le concessioni, quasi due anni dopo la modifica e l’entrata in vigore. Il limbo attuale che circonda la procedura di aggiudicazione consente ai fornitori di scommesse private che operano illegalmente di funzionare in gran parte del territorio senza regolamentazione.

 

La Commissione ha dato al nuovo trattato un periodo di prova di due anni, che è scaduto nel mese di luglio 2014. Quale è la valutazione della Commissione dell’attuazione del trattato in Germania? La procedura di gara ad Hessen soddisfa il principio della parità di opportunità e trasparenza ed è compatibile con il diritto europeo? Intende la Commissione avviare una procedura di infrazione contro la Germania a causa della situazione che circonda la procedura di aggiudicazione?”

Commenta su Facebook


Realizzazione sito