Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Limitazione orari giochi a Napoli, i Verdi: “Comprendiamo proteste gestori, ordinanza va migliorata. Più restrizioni per sale slot e bingo e meno per centri scommesse”

In: Politica

23 agosto 2016 - 09:35


Napoli

(Jamma) – “Comprendiamo le proteste dei gestori delle sale gioco e siamo consapevoli che l’ordinanza che regola gli orari di apertura e chiusura, approvata dal Consiglio Comunale di Napoli lo scorso anno ed entrata in vigore in questi giorni, possa essere migliorata, ma siamo fermi nel chiedere massima trasparenza e una drastica riduzione degli orari e degli accessi per evitare che sempre più persone si rovinino la vita”.

 

E’ quanto affermano in una nota i Verdi, con il consigliere regionale, Francesco Emilio Borrelli, e i consiglieri comunali di Napoli, Stefano Buono e Marco Gaudini. “Nell’affrontare la questione – proseguono i Verdi – bisogna tener presente del doppio costo sociale legato al gioco d’azzardo visto che chi cade nel vizio del gioco, ammalandosi di ludopatia, crea un problema sociale, perché spende tutti o gran parte dei soldi per giocare, ma anche una spesa per le cure necessarie a guarire che ricadrà poi sulla collettività”.

 

“E’ chiaro che bisogna fare delle differenze ed essere molto più restrittivi con le sale slot e le sale bingo, mentre bisogna essere meno duri con le sale dove si può scommettere sugli eventi sportivi, anche per evitare ingiuste differenziazioni con i corner di bar e tabaccherie”, aggiungono Borrelli, Buono e Gaudini.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito