Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

L’Europa si interessa alla crisi dell’ippica italiana. Per Dacian Cioloș il settore potrà beneficiare del sostegno europeo

In: Ippica, Politica

23 febbraio 2012 - 11:09


dacios

(Jamma) Il commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, Dacian Cioloș, ha risposto ieri all’interrogazione dell’europarlamnetare Mara Bizzotto (EFD) che aveva richiesto l’intervento della Commissione europea a tutela del settore ippico colpito da una profonda crisi. Cioloș ha spiegando che il comparto ippico, qualora lo ritenga necessario, potrà beneficiare del sostegno allo sviluppo rurale nell’ambito della PAC e del programma Leader.

“La Commissione è consapevole del ruolo che le diverse attività equestri svolgono in alcuni Stati membri, le quali, di fatto e come tante altre attività, sono colpite dalla crisi economica. – ha affermato il Commissario all’agricoltura europeo – Per quanto riguarda l’entità del sostegno fornito dagli Stati membri a questo particolare settore, essa è di competenza delle amministrazioni nazionali, nel rispetto delle norme dell’UE in materia di aiuti di Stato.

La Commissione prende atto delle preoccupazioni espresse dall’onorevole parlamentare e fa presente che l’allevamento di equini può beneficiare del sostegno allo sviluppo rurale nell’ambito della PAC. Pertanto, potrebbe essere fornito un sostegno nel contesto delle misure FEASR intese a diversificare l’economia rurale (quali la diversificazione delle attività agricole da parte degli agricoltori, la creazione di microimprese e lo sviluppo del turismo rurale), nonché nel contesto del programma LEADER, qualora lo Stato membro o la regione interessata contempli tali possibilità nel proprio programma di sviluppo rurale, rispettivamente nazionale o regionale.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito