Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Lauro (PdL): sul gioco d’azzardo il Governo emani un provvedimento d’urgenza

In: Politica

11 gennaio 2012 - 15:39


lauro_4

(Jamma) Alla luce del bilancio drammatico di fine d’anno del gioco d’azzardo e tenendo presente che il Senato ha approvato all’unanimità le relazioni della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali,

anche straniere, e sulle infiltrazioni criminali nel gioco lecito ed illecito, nella seduta di ieri il senatore del PdL Raffaele Lauro ha presentato un’interrogazione al Presidente del Consiglio dei ministri e al Ministro dell’economia e delle finanze.
Il senatore chiede di sapere se il Governo intenda valutare l’opportunità di emanare un provvedimento d’urgenza, basato su cinque punti: il riconoscimento della ludopatia come malattia sociale; la tutela dei minori e la responsabilità civile dei gestori nei confronti delle famiglie dei ludopatici, come negli USA; il divieto assoluto della pubblicità ingannevole, come quella che impazza sulle reti televisive pro gioco d’azzardo on line; la trasparenza assoluta, al 100 per cento, delle società titolari di concessioni, anche con sede all’estero; l’applicazione delle norme antimafia ai concessionari, anche retroattivamente.
Di seguito il testo integrale dell’interrogazione.

Premesso che:
il bilancio di fine d’anno del gioco d’azzardo, come fenomeno di massa, sta diventando più drammatico di quello della tossicodipendenza, perché investe tutte le fasce sociali;
i potenziali ludopatici, in Italia, sono più di due milioni, dei quali moltissimi giovani e donne;
la ludopatia è divenuta una vera e propria malattia sociale;
considerato che:
il Senato ha approvato all’unanimità le relazioni della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali, anche straniere sulle infiltrazioni criminali nel gioco lecito ed illecito;
nel corso del dibattito parlamentare, i rappresentanti dei gruppi hanno chiesto l’immediata calendarizzazione dei disegni di legge sulle misure urgenti per la tutela dei giovani, per il divieto di pubblicità ingannevole e per il contrasto al riciclaggio del danaro sporco nelle scommesse, indicati nelle relazioni (Atto senato 2484 Li Gotti; Atto senato 2714 Lauro), nonché del disegno di legge presentato dal sen. De Sena (Atto senato 2909),
si chiede di sapere, con ogni urgenza, se il Governo intenda valutare l’opportunità di emanare un provvedimento d’urgenza, basato su cinque punti: il riconoscimento della ludopatia come malattia sociale; la tutela dei minori e la responsabilità civile dei gestori nei confronti delle famiglie dei ludopatici, come negli USA; il divieto assoluto della pubblicità ingannevole, come quella che impazza sulle reti televisive pro gioco d’azzardo on line; la trasparenza assoluta, al 100 per cento, delle società titolari di concessioni, anche con sede all’estero; l’applicazione delle norme antimafia ai concessionari, anche retroattivamente.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito