Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

La Commissione Finanze del Senato a favore dell’Agenzia dei Monopoli

In: Politica

14 febbraio 2012 - 17:51


(Jamma) Votato in Commissione Finanze al Senato il parere favorevole al decreto che istituisce l’Agenzia dei monopoli. Nel pomeriggio è stato infatti dato il voto favorevole allo schema di decreto che istituisce l’Agenzia fiscale dei Monopoli di Stato,che prenderà il posto di AAMS. Il parere è favorevole con due diverse osservazioni e alcune condizioni . La prima condizione, si legge nel parere, è che l’articolazione periferica dell’Agenzia non porti all'”instaurarsi di strutture burocratiche meramente rappresentative e prive di effettive capacità operative, ma sia invece orientata ad assicurare forme efficaci e snelle di puntuale controllo sul territorio da parte dell’Agenzia, in particolare per quanto riguarda l’azione di contrasto all’illegalità e ai fenomeni evasivi ed elusivi”. Inoltre, secondo la Commissione Finanze, il Governo dovrebbe “optare preferibilmente per una rete periferica su base interprovinciale, in cui siano allocate risorse professionali e strumentali adeguate al concreto svolgimento dei compiti di presidio del territorio”. La prima osservazione riguarda la parte del Regolamento provvisorio che attribuisce alle direzioni provinciali e interprovinciali dell’Agenzia anche il compito di custodire i materiali sottoposti a sequestro dell’attività giudiziaria, quali reperti di contrabbando, tabacchi nazionali venduti illecitamente e veicoli sequestrati per fatti di contrabbando: la Commissione chiede al Governo di “specificare che le strutture di custodia non devono essere istituite in tutti gli ambiti provinciali, ma debbano più opportunamente essere mantenute presso i depositi a ciò deputati già esistenti, al fine di evitare duplicazioni e di tener conto più adeguatamente delle esigenze organizzative che lo svolgimento di tale compito di custodia comporta”. Infine, “con riferimento all’annunciato progetto di revisione e razionalizzazione delle agenzie fiscali, la Commissione sollecita quanto prima un’audizione del Governo, per poter valutare tale progetto, anche alla luce del provvedimento in titolo”.

Per quanto riguarda il decreto che istituisce l’Agenzia, la Commissione sottolinea che “la trasformazione di AAMS in Agernzia fiscale costituisce un passaggio certamente positivo per migliorare l’efficienza dei presidi pubblicistici nei delicati settori dei giochi puybblici e dei tabacchi lavorati, in particolare per quanto riguarda la maggiore snellezza delle procedure burocratiche e la migliore flessibilità nell’utilizzo delle risorse”. La Commissione Finanze sottolinea inoltre come “il modello delle agenzie fiscali, che ha dato buona prova di sè nei dieci anni intercorsi dall’istituzione delle prima agenzie fiscali, debba essere calato nella realtà specifica del settore presidiato dall’AAMS con il necessario grado di flessibilità, privilegiando innanzitutto l’efficacia nello svolgimento delle funzioni di vigilanza e controllo sul territorio, in una necessaria collaborazione con il sistema delle autonomie locali”. Infine, si legge nel parere, occorre “ammodernare e rivedere il quadro organizzativo e regolatorio del settore dei giochi pubblici, preservando il modello unitario di competenze amministrative e di vigilanza pubblica sull’intero settore, tutelando i diritti dei minori e dei consumatori, e assicurando il rispetto dei principi di legalità e trasparenza e garantendo gli interessi erariali”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito