Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Il pdl dell’on.Scandroglio “Istituzione di un contributo sul monte premi e disposizioni in materia di pubblicità” assegnato alla Commissione Finanze

In: Cronache, Politica

8 agosto 2012 - 10:29


scandroglio

(Jamma) Per evitare l’aumento delle aliquote IVA programmato per il 2013  si applichi un’aliquota del 10% sui montepremi e sui proventi di tutte le imprese che operano nel settore. E’ questo in estrema sintesi il contenuto della proposta di legge “Istituzione di un contributo sul monte premi dei giochi d’azzardo e disposizioni in materia di pubblicità dei medesimi” presentata dal deputato del Pdl Michele Scandroglio, assegnata ieri alla Commissione Finanze della Camera.

“La proposta di legge – si legge nella presentazione – muove dal dichiarato intento di limitare il gioco caratterizzato dall’aleatorietà e vuole raggiungere questo obiettivo attraverso due strade. In primo luogo, ci si propone un netto aumento della tassazione sia dei monte premi, quindi una consequenziale riduzione delle vincite, sia dei proventi di tutte le imprese che operano nel settore. Ridurre le vincite per rendere meno allettante il gioco, in sé e per sé, e, quindi, per scoraggiare i giocatori a sperperare il proprio denaro. Aumentare nettamente la tassazione sui proventi per recuperare in favore della collettività il forte aumento dei guadagni delle imprese che orbitano nel mondo del gioco regolamentato. Attraverso un’aliquota del 10 per cento sui montepremi e sui proventi si potrebbero ottenere ben 6,7 miliardi di euro: in tal modo verrebbe scongiurato, una volta per tutte, il paventato aumento dell’imposta sul valore aggiunto (IVA) che, finora, è stato solo rimandato.

L’aumento di tassazione sul gioco è proposto, dunque, quale compensazione e conseguente eliminazione dell’elevamento delle aliquote IVA programmato dal 2013 e diviene, in questo senso, un vero e proprio contributo di solidarietà: il mondo del gioco aleatorio, attività tollerata, ma che deve necessariamente essere limitata e, in una certa misura, anche scoraggiata, in questo momento economico drammatico deve contribuire a evitare l’effetto recessivo che l’aumento dell’IVA cagionerebbe a tutta l’economia italiana.

La presente proposta di legge prevede anche che il Ministro dell’economia e delle finanze presenti alle Camera ogni biennio una relazione sulle conseguenze economiche di questo contributo di solidarietà: si può infatti immaginare che esso venga anche ridotto in considerazione di un auspicabile miglioramento del quadro economico generale. Nondimeno, anche in un momento futuro in cui la presente crisi sarà ormai stata superata e consegnata alla storia, sarebbe auspicabile mantenere una forma di pressione fiscale più alta sul settore, al fine di salvaguardare il fondamentale scopo dissuasivo che è la principale finalità della presente proposta di legge.

Nell’articolo 2 della proposta di legge, inoltre, si vuole intervenire anche su un ulteriore aspetto: la pubblicità del gioco aleatorio.

Non si può negare come le forme in cui essa si presenta, specie in televisione, siano aggressive e anche francamente irritanti: a volte risulta addirittura insopportabile, nella sua ipocrisia, l’avvertimento finale « gioca con moderazione » o « gioca il giusto », che viene dato velocemente dopo aver mostrato le meravigliose sorti riservate ai vincitori.

L’articolo 2 cerca di ridurre l’impatto che la pubblicità può avere sul pubblico, imponendo un identico tempo e un identico spazio tra il messaggio promozionale del gioco, da una parte, e l’indicazione dei problemi ad esso connessi nonché ad avvisi alla prudenza, dall’altra parte. La concreta modulazione di questo precetto in relazione ai singoli mezzi di diffusione delle pubblicità è rimessa a un provvedimento dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, da adottare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge.

Sul disegno di legge sono chiamate ad esprimere il proprio parere le Commissioni Affari Costituzionali, Bilancio, Cultura, Trasporti, Attività Produttive, Affari Sociali e Politiche dell’Unione europea.

Testo integrale della proposta

ART. 1.

(Contributo di solidarietà sul monte premi dei giochi d’azzardo).

1. Ferme restando le disposizioni vigenti in materia, sul monte premi di tutti i giochi leciti caratterizzati dall’alea, comunque denominati e regolamentati dallo Stato, e sui proventi derivanti a soggetti privati dall’esercizio di tali giochi è istituito un contributo di solidarietà pari al 10 per cento annuo.

2. Entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, il Ministro dell’economia e delle finanze adotta, con proprio decreto, le disposizioni di attuazione del presente articolo.

3. A decorrere della data di entrata in vigore della presente legge, il Ministro dell’economia e delle finanze presenta alle Camere, con cadenza biennale, una relazione sugli effetti economici determinati

dall’istituzione del contributo di solidarietà di cui al presente articolo, nonché sul gettito fiscale ottenuto nel biennio trascorso e sul gettito fiscale previsto nel biennio seguente.

4. I commi 1-ter e 1-quater dell’articolo 40 del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, e successive modificazioni, sono abrogati.

ART. 2.

(Pubblicità dei giochi d’azzardo).

1. Almeno la metà del tempo e dello spazio di ogni pubblicità dei giochi di cui all’articolo 1, in qualunque forma essa si manifesti, è riservata all’indicazione dei problemi connessi al gioco e ad avvisi alla prudenza.

2. Entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, con proprio provvedimento, stabilisce le modalità tecniche per la gestione

dei tempi e degli spazi nelle pubblicità di cui al comma 1 in relazione ai mezzi di informazione in cui esse sono inserite.

ART. 3.

(Clausola di invarianza finanziaria).

1. Dall’attuazione della presente legge non derivano nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito