Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Il Governo: “Sì a tassa sul gioco d’azzardo al posto dell’Imu sulla prima casa a gennaio”

In: Apparecchi Intrattenimento, Politica

3 gennaio 2014 - 13:15


delrio

 

(Jamma) Il ministro Graziano Delrio ha risposto questa mattina al pressing dei sindaci dell’Emilia-Romagna, chiamando il primo cittadino di Ravenna, Fabrizio Matteucci, capofila dell’iniziativa e promotore della lettera (firmata da tutti i sindaci dei comuni capoluogo della Regione) inviata ieri al premier Enrico Letta e al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Il ministro ha assicurato al sindaco di Ravenna che il Governo farà proprio l’emendamento proposto dall’Anci: ai comuni italiani saranno assegnati 2,5 miliardi per coprire anche la cancellazione della seconda rata Imu prima casa. Le risorse saranno recuperate appunto dalla tassa una tantum sul gioco d’azzardo che verrà introdotta, abrogando quindi il pagamento della mini imposta municipale programmata per la fine di questo mese.

“Una buona notizia per i ravennati e per milioni di italiani – commenta Matteucci in una nota – dopo l’iniziativa di ieri a Ravenna, questa mattina ho avuto un lungo colloquio con il ministro Graziano Delrio. Il ministro mi ha assicurato che lui e dunque il Governo faranno proprio l’emendamento al decreto del 30 novembre predisposto dall’Anci Emilia-Romagna. L’emendamento sostituisce l’una tantum Imu prima casa con l’una tantum sul gioco d’azzardo”.

Si tratta, sottolinea il sindaco, di una “proposta che ricalca le posizioni dell’Anci del periodo recentissimo, durante il quale Delrio ne è stato presidente nazionale da sindaco di Reggio Emilia”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito