Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

I sindaci del Ponente scrivono a Renzi: “Ci liberi dalle sale giochi”

In: Politica

3 dicembre 2014 - 10:45


MARCIA INDIETRO SU SLOT, PRONTE MODIFICHE A DECRETO

(Jamma) – I sindaci del Ponente hanno scritto al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per chiedere un aiuto nel contrasto al fenomeno della ludopatia. L’intento è quello di frenare la nascita di nuove sale giochi e scommesse. 

 

L’appello, poi sottoscritto da numerosi sindaci, è stato lanciato dal primo cittadino di Ventimiglia Enrico Ioculano (Pd), Comune in prima fila nel contrasto alla ludopatia, come dimostra la diffida inviata a una società intenzionata ad aprire una nuova sala scommesse ed il recente regolamento approvato dal consiglio comunale con ulteriori restrizioni rispetto alla legge regionale.

 

Nel documento si prendono in considerazione una serie di indagini sociologiche effettuate dall’assessore ai Servizi Sociali di Ventimiglia, Vera Nesci. Si evidenzia come il fenomeno si stia espandendo a macchia d’olio e i sindaci chiedono al Premier la possibilità di attivare, sostenuti da nuove norme nazionali, procedimenti di disincentivazione all’apertura di sale giochi e similari.



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi