Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gli Imprenditori Ippici Italiani: “Servono subito risposte chiare”

In: Ippica, Politica

3 febbraio 2015 - 12:01


ippica crisi

(Jamma) – “Da un paio di settimane siamo in attesa della ripartenza dei pagamenti e da molti giorni ci hanno ripetutamente assicurato che la firma del Ministro Martina, che li avrebbe immediatamente sbloccati, era in arrivo. Purtroppo ancora oggi non abbiamo questa firma e nessuna comunicazione ufficiale del Mipaaf ha potuto tranquillizzare la gente ippica. Sul sito nessun messaggio ed il canale televisivo, anziché informare, viene usato per fini di propaganda autoreferenziale del gestore.

 

Stiamo ripetutamente sollecitando lo sblocco dei pagamenti e spiegando quanto sia diventata precaria la situazione economica di coloro che, ogni giorno, ancora lavorano e investono nel settore. Siamo molto preoccupati anche per la mancata emissione dei fac-simile di Novembre 2014 per le Scuderie che emettono fattura senza che nessuno sia intervenuto per risolvere il problema e rassicurare le Scuderie.

 

Quando spieghiamo ai Dirigenti che centinaia di Aziende aspettano, da mesi, decine o centinaia di migliaia di Euro che servono esclusivamente per pagare dipendenti e fornitori ci guardano come se fossimo extraterrestri. Non possiamo permetterci altre brutte sorprese e non abbiamo più alcuna riserva economica per sopravvivere all’ennesima beffa. Siamo anche molto preoccupati per il rischio che un eventuale mancato rimborso di “Iva e Residui Attivi” possa intaccare il Montepremi di 97,6 milioni più volte promesso e confermato. Per cui, facendo riferimento al Sottosegretario Castiglione e a sostegno della legittima presa di posizione delle categorie, sia del trotto che del galoppo, chiediamo immediatamente risposte concrete riguardo: l’attuazione della riforma del settore; il pagamento dei premi a traguardo dell’ultimo trimestre 2012; la restituzione delle Iscrizioni del 2013 e del 2014; l’esatta entità delle risorse del montepremi a traguardo per l’anno 2015; l’esecuzione del pagamento dei premi. Le aziende dell’ippica italiana sono pronte ad affiancare le categorie manifestando davanti al MEF ed al MIPAAF”.

 

Enrico Tuci
Imprenditori Ippici Italiani

Commenta su Facebook


Realizzazione sito