Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gioco patologico. Approvata la mozione del Psi. Di Lello: “Continueremo a batterci”

In: Politica

13 marzo 2015 - 08:50


Marco di lello

(Jamma) “Promuovere misure restrittive, sia normative che amministrative, per contrastare la diffusione del gioco d’azzardo, aumentare le risorse da destinare alla riabilitazione dei giocatori dipendenti e alla prevenzione e prevedere nelle scuole percorsi specifici volti ad educare i giovanissimi ai rischi connessi al gioco. 

Questi principali punti cardine su il governo ha dato questa mattina parere favorevole e la Camera si è espressa con 358 voti favorevoli e solo 8 contrari” – così Marco Di Lello, presidente dei deputati socialisti e primo firmatario della mozione contro la ludopatia – “I dati ufficiali indicano una situazione molto preoccupante. In Italia ci sono circa 790.000 malati dipendenti dal gioco, mentre 1 milione e 750 mila sono considerato a rischio patologia. Si tratta perlopiù di disoccupati, casalinghe, pensionati e, purtroppo, tantissimi giovani e giovanissimi che già dall’età infantile risultano contagiati dalla dipendenza dal gioco. E’sempre più urgente un massiccio intervento dello Stato sia nella prevenzione che nella cura. Per troppo tempo la ludopatia è stata ritenuta una dipendenza meno grave da quelle per l’alcool o le droghe, oggi sappiamo che non è così e noi socialisti” – conclude Di Lello – “continueremo a batterci, così come facciamo ormai da tempo contro le lobby del gioco d’azzardo e per prevenire la ludopatia”

Commenta su Facebook


Realizzazione sito