Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gioco online. La Commissione Europea annuncia per metà ottobre il Piano d’Azione

In: Online, Politica

2 ottobre 2012 - 13:15


barnier12

(Jamma) Pochi giorni ancora di attesa e entro la prima metà i questo mese la Commissione Europea renderà noti i contenuti del Piano d’Azione messo a punto per il gioco online. Secondo indiscrezioni il testo sarebbe ormai in via di definizione. Si tratta di una iniziativa annunciata lo scorso novembre che scaturisce dagli impegni assunti dalla Commissione nei confronti del Parlamento europeo in merito alla regolamentazione del mercato del gambling online.

Anche gli operatori dell’Unione europea richiedono una azione ‘forte’ da parte della Commissione per ridurre la frammentazione del mercato e aumentare la tutela dei consumatori.

L’EGBA ha oggi delineato le sue aspettative relative al Piano d’azione sul gioco online atteso per metà o fine ottobre. Questa iniziativa, scaturita dai lavori svolti sul gioco in CE lo scorso novembre, rappresenta un importante banco di prova.

Come ha dichiarato il Commissario al Mercato Interno Michel Barnier: “E’ importante che gli operatori autorizzati riescano ad offrire prodotti sufficientemente attrattivi da poter competere con i siti illegali”.

Sigrid Ligné, segretario generale dell’Associazione europea giochi e scommesse ha affermato: “Deploriamo la situazione attuale nella quale convivono 27 mini-mercati per il gioco in Europa. Chiediamo l’introduzione di norme comuni per garantire un’adeguata protezione dei consumatori e mantenere un ambiente legale in tutta l’Unione, pur offrendo le condizioni di apertura, equità e trasparenza per gli operatori regolamentati in Europa. La Commissione – ha continuato Signé – vuole un mercato online unico per lavorare in maniera efficace come nel mercato offline, nella promozione della crescita economica. La CE non può permettersi di sedersi e ignorare un settore, come quello dei giochi on line, che dagli 8,5 miliardi del 2010 prevede guadagni di 13 miliardi nel 2015” ”.

L’EGBA inoltre ha annuociato oggi l’avvio di azioni formali presso la Commissione Europea contro la normativa tedesca sul gioco online, approvata da 15 Land ed entrata in vigore il 1° luglio scorso, per motivi di incompatibilità con il trattato sull’Unione Europea. “Insieme ad altri partner del settore – ha dichiarato Sigrid Ligné – presenteremo un reclamo ufficiale alla Commissione contro la nuova legge tedesca sul gioco. Invitiamo la Commissione Europea a rispondere al nostro reclamo con urgenza visto che la Germania è in fase di assegnazione delle licenze dopo una gara molto contestata che non ha saputo garantire equità, trasparenza e apertura”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito