Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Firenze. Dal Pd un’interrogazione per sensibilizzare i giovani contro il gioco d’azzardo

In: Apparecchi Intrattenimento, Politica

1 marzo 2012 - 15:18


 

(Jamma) Una interrogazione presentata in Provincia di Firenze per sensibilizzare i giovani tra i banchi di scuola contro il gioco d’azzardo. A presentarla le consigliere provinciali del Pd Sara Biagiotti e Alessandra Fiorentini che così rispondono all’allarme lanciato dall’associazione Libera, secondo la quale l’Italia è al primo posto nella graduatoria europea e al terzo in quella mondiale per il gioco d’azzardo, ribadiscono la necessità di maggiore informazione e controllo sul territorio e nelle scuole, anche attraverso piani formativi indirizzati a prendere coscienza del fenomeno largamente diffuso nel nostro Paese.
I dati, dicono le consigliere, “sono allucinanti”: un giro d’affari da 76 miliardi di euro l’anno, oltre ai 10 miliardi di euro che alimentano l’industria del racket e dell’usura, circa 31 milioni di giocatori, di cui un milione e mezzo quelli compulsivi, ossessionato dal bruciare denaro in scommesse di ogni genere, slot machine, sfide on line; tra questi il 20 per cento sono donne e metà di loro chiede aiuto a Sert e psicoterapeuti”.
Anche il popolo dei giovanissimi cresce, attratti dalla rete “dove puntare è sempre più facile e sempre più fonte di guadagno con i suoi oltre 4 miliardi di euro racimolati nel 2011”.
Sconcerta che il gioco d’azzardo compulsivo, riconosciuto anche dall’Organizzazione mondiale della Sanità come una patologia, spesso non sia inserito nei Lea, i livelli essenziali di assistenza, visto che oggi si stima che circa la metà di quel milione e mezzo di giocatori compulsivi (tra 700 e 800mila) si rivolga in cerca d’aiuto a Sert, ospedali che hanno allestito ambulatori ad hoc, associazioni e psicoterapeuti.



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi