Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Fano. Il movimento 5 stelle presenta una mozione per una maggiore regolamentazione del gioco d’azzardo

In: Cronache, Politica

8 febbraio 2012 - 17:29


slotbar

(Jamma) Per una maggiore regolamentazione sul gioco d’azzardo Hadar Omiccioli, capogruppo del movimento ‘Fano a cinque stelle’ ha presentato una mozione comunale con la quale impegna la Giunta e il sindaco ad attivarsi per rafforzare l’informazione ai cittadini in merito alla pericolosità dell’abuso del gioco d’azzardo, valutare nuove azioni per contrastare questo fenomeno, contrastare l’utilizzo delle slot nei circoli, armonizzare gli orari delle sale giochi e imporre agli esercenti l’obbligo di esporre materiale informativo sul gioco problematico.

 

Di seguito il testo integrale della mozione

 

Premesso

che nella città di Fano, come ovunque in Italia, il gioco d’azzardo sta assumendo proporzioni sempre più elevate. Secondo un’indagine promossa da Eurispes, il gioco pubblico rappresenta la terza industria italiana; nel 2010 gli italiani hanno speso per giochi d’azzardo e scommesse più di 61 miliardi di euro, con un incremento del 13 per cento rispetto all’anno precedente, e per il 2011 si stima che la spesa raggiungerà gli 80 miliardi di euro.

Che il gioco d’azzardo se non controllato in maniera puntuale, si presta con facilità ad entrare in una pericolosa fascia di illegalità.

Che il gioco d’azzardo per sua natura colpisce soprattutto le fasce più deboli della società, come gli anziani, che il comune ha il dovere di tutelare tenendo conto anche delle loro specifiche difficoltà;

Che i casi di dipendenza dal gioco d’azzardo sono in costante e preoccupante aumento, con conseguente aumento anche degli atti di violenza ad esso legati, e con tutti i relativi problemi di ordine pubblico ed aumento della micro-criminalità per pagarsi questa costosa dipendenza.

 

Impegna la Giunta e il Sindaco a

1. rafforzare l’informazione ai cittadini ed in particolare sulle fasce più deboli della società in merito alla pericolosità dell’abuso dei giochi che consentono vincite in denaro;

2. valutare e analizzare nuove azioni per contrastare questo fenomeno;

3. contrastare l’utilizzo distorto delle slot machines e video poker nei circoli privati dove diventano pericolosi strumenti di gioco d’azzardo;

4. armonizzare gli orari delle sale giochi con quelli degli altri pubblici esercizi in considerazione delle effettive esigenze dei consumatori ed in conformità dell’articolo 50 del Testo Unico Enti Locali;

5. obbligare il gestore a posizionare, in modo ben visibile vicino alla macchinetta, un cartello che ne segnala la pericolosità;

6. imporre agli esercenti l’obbligo di esporre materiale informativo sul gioco problematico (si riferisce a ogni tipo di gioco che può eccedere il limite del giocare per divertimento o passatempo e può creare dipendenza).

Commenta su Facebook


Realizzazione sito