Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Dl semplificazioni fiscali. Ancora modifiche in materia di giochi

In: Politica

18 aprile 2012 - 09:58


testo

 

(Jamma) Prosegue l’esame del decreto legge sulle semplificazioni fiscali in Commissione Finanze alla Camera. Nella seduta di ieri è stato approvato il testo riformulato dell’emendamento 10.3 presentato dell’onorevole del Pd Laura Garavini.  

Di seguito il contenuto degli emendamenti al dl semplificazioni fiscali approvati dalla Commissione Finanze della Camera.

 

ART. 10. Potenziamento dell’accertamento in materia di giochi

10.3 Garavini

Aggiunge la lettera a-ter) al comma 2 obbligando i soggetti che gestiscono (anche con mezzi telematici, per conto proprio o di terzi, anche ubicati all’estero) concorsi pronostici o scommesse di qualsiasi genere a utilizzare uno o più conti correnti bancari o postali dedicati, sui quali debbono transitare le spese, le erogazioni di oneri economici ed i proventi finanziari relativi a concorsi o scommesse.

 

10. 38 Abrignani

Modifica la lettera b) del comma 2, prevedendo la condizione di “indagato”riferita sia al soggetto – e a al coniuge – che partecipa a gare per la concessione di gare in materia di giochi pubblici, considerando, pertanto, l’esclusione solo in caso di imputazione o di condanna.

 

10. 43 Soglia

Aggiunge il comma 8-bis, che, novellando il comma 34 dell’articolo 24,del D.L. n. 98 del 2011, differisce dal 30 giugno 2012 al 1° gennaio 2013 il termine entro il quale deve essere bandita dall’AAMS la gara per le concessioni del poker sportivo.

 

10. 39 Soglia

Aggiunge i commi da 9-quinquies a 9-septies. In particolare, con il comma 9-quinquies viene novellato l’art. 110 del R.D. n. 773/1931, al comma 9, lettera e), disponendo che nel caso in cui la violazione (reiterazione delle norme in materia di installazione di apparecchi da gioco) sia commessa dal rappresentante o dal dipendente di una persona giuridica o di un ente privo di personalità giuridica, la sanzione si applica alla persona giuridica o all’ente.

 

10. 42 (Nuova formulazione) Savino.

Aggiunge i commi 9-quinquies e 9-sexies.

Il comma 9-quinquies, disponendo che, al fine di adempiere alle indicazioni contenute nella sentenza 16 febbraio 2012 nelle cause riunite C-72/10 e C-77/10 della Corte di giustizia dell’Unione europea, per permettere l’adozione di apposite procedure, l’AAMS bandisce entro il 31 luglio 212 una gara per la selezione di soggetti che raccolgono scommesse su eventi sportivi, anche ippici, e non sportivi, secondo specifici criteri indicati.

Al fine di garantire la continuità della raccolta delle scommesse ippiche e sportive, le concessioni in scadenza al 30 giugno 2012 proseguono l’attività di raccolta dei relativi giochi sino alla data di sottoscrizione delle concessioni.

Conseguentemente abroga i commi 37 e 38 dell’art. 24 del DL n. 98/2011 che prevedeva l’attivazione da parte di AAMS entro il 30 giugno 2012 delle procedure per la concessione novennale di diritti di esercizio e raccolta in rete fisica dei giochi su base ippica e sportiva presso punti di vendita, fino al numero massimo complessivo di 7.000, aventi come attività principale o accessoria la commercializzazione di prodotti di gioco pubblici

 

10. 47.Savino (ex 9.8).

Modifica il comma 9-quater (recante una disposizione interpretativa circa l’applicazione della normativa sui bandi di gara relativi ai giochi di cui dall’articolo 2, comma 2, primo periodo, del D.L. n. 40 del 2010) specificando che essa trova applicazione per le concessioni in essere alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sempre che le pratiche o i rapporti negoziali citati con i soggetti terzi siano previsti in forma espressa nei relativi documenti di offerta.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito