Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Dl sanità. Gli emendamenti approvati ieri dalla Commissione Affari sociali

In: Leggi, Politica

11 ottobre 2012 - 11:17


balduzzi
Dl Balduzzi. Binetti (Udc): “La Commissione Affari Sociali ha fatto molto”

 

Dl Balduzzi. Centro tutela dei consumatori: “Riconosciuto ai giocatori il diritto ad essere informati”

 

 

(Jamma) Sospensione di procedure esecutive in caso di soggetto affetto da ludopatia, esposizione di materiale informativo diretto a evidenziare i rischi correlati al gioco, soluzioni tecniche volte a bloccare l’accesso ai giochi per i minori e forme di progressiva ricollocazione dei punti della rete fisica di raccolta del gioco mediante apparecchi comma 6/a. Queste sono alcune delle riforme previste dagli emendamenti all’art. 7 del decreto Balduzzi approvati ieri dalla Commissione Affari sociali della Camera.

 

ART. 7.

Dopo il comma 3, aggiungere il seguente:

3-bis. Fatte salve le sanzioni previste nei confronti di chiunque eserciti illecitamente attività di offerta di giochi con vincita in denaro, è vietata la messa a disposizione presso qualsiasi pubblico esercizio di apparecchiature che, attraverso la connessione telematica, consentano ai clienti di giocare sulle piattaforme di gioco messe a disposizione dai concessionari on-line, soggetti autorizzati all’esercizio dei giochi a distanza, ovvero da soggetti privi di qualsivoglia titolo concessorio o autorizzatorio rilasciato dalle competenti autorità.

7. 11. Formichella, Scandroglio.

 

Al comma 4, sostituire le parole:

rivolte prevalentemente ai giovani con le seguenti:

rivolte ai minori.

7. 76. Ciccioli, Scandroglio.

 

Al comma 5, aggiungere, in fine, il seguente periodo:

Ai fini del presente comma, i gestori di sale da gioco e di esercizi in cui vi sia offerta di giochi pubblici, ovvero di scommesse su eventi sportivi, anche ippici, e non sportivi, sono tenuti a esporre, all’ingresso e all’interno dei locali, il materiale informativo predisposto dalle Aziende sanitarie locali, diretto a evidenziare i rischi correlati al gioco e a segnalare la presenza sul territorio dei servizi di assistenza pubblici e del privato sociale dedicati alla cura e al reinserimento sociale delle persone con patologie correlate al G.A.P.

7. 57. (Nuova formulazione) Garavini, Miotto, Bossa, Sbrollini.

 

Dopo il comma 5, inserire il seguente:

5-bis. Il Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca segnala alle scuole primarie e secondarie la valenza educativa del tema del gioco responsabile affinché gli istituti, nell’ambito della propria autonomia, possano predisporre iniziative didattiche volte a rappresentare agli studenti il senso autentico del gioco ed i potenziali rischi connessi all’abuso o all’errata percezione.

7. 24. (Nuova formulazione) Mosella, Fabbri, Vatinno, Scandroglio

 

Al comma 8, aggiungere, infine, il seguente periodo:

« Il Ministero dell’economia e delle finanze, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, emana un decreto per la progressiva introduzione obbligatoria di idonee soluzioni tecniche volte a bloccare automaticamente l’accesso ai giochi per i minori, anche mediante l’uso esclusivo di tessera elettronica, tessera sanitaria o codice fiscale, nonché volte ad avvertire automaticamente il giocatore dei pericoli di dipendenza dal gioco ».

7. 59. (Nuova formulazione) Garavini, Miotto, Bossa, Sbrollini, Sarubbi.

 

Al comma 10, sostituire il primo periodo con il seguente:

L’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato e, a seguito della sua incorporazione, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli, tenuto conto degli interessi pubblici di settore, sulla base di criteri, anche relativi alle distanze da istituti scolastici primari e secondari, strutture sanitarie ed ospedaliere, luoghi di culto, centri socio-ricreativi e sportivi, definiti con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il ministro della salute, previa intesa sancita in sede di Conferenza unificata, da emanare entro 120 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, provvede a pianificare forme di progressiva ricollocazione dei punti della rete fisica di raccolta del gioco praticato mediante gli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettera a), del testo unico di cui al regio decreto n. 773 del 1931, che risultano territorialmente prossimi ai predetti luoghi.

7. 69. (Nuova formulazione) De Pasquale, Miotto, Pedoto, Grassi.

 

Al comma 10, aggiungere, in fine, il seguente periodo:

Presso l’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato e, a seguito della sua incorporazione, presso l’Agenzia delle dogane e dei monopoli, è istituito, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, un Osservatorio di cui fanno parte oltre ad esperti individuati dai Ministeri della salute, dell’Istruzione, dello Sviluppo economico e della Economia e delle finanze anche esponenti delle Associazioni rappresentative delle famiglie e dei giovani, nonché rappresentanti dei comuni, per valutare le misure più efficaci a contrastare la diffusione del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave.

7. 30. (Nuova formulazione) Binetti, Calgaro, De Poli.

 

Dopo il comma 10 inserire il seguente:

10-bis. All’articolo 419 del Codice civile, al secondo comma, è aggiunto in fine il seguente periodo: «Può altresì disporre la sospensione di procedure esecutive in caso di soggetto affetto da ludopatia ».

7. 67. Sarubbi, Miotto, Pedoto, Murer, Grassi, Bucchino, Bossa, D’Incecco, Burtone, Lenzi.

 

Al comma 11, sostituire la parola: dispone con la seguente: definisce.

7. 41. Laura Molteni, Fabi, Martini, Rondini.

 

Al comma 4, dopo le parole, rivolte prevalentemente ai giovani aggiungere le seguenti: nei trenta minuti precedenti e successivi alla trasmissione delle stesse.

7. 55. (Nuova formulazione) Sarubbi.

 

Al comma 4, primo periodo, aggiungere, in fine, le parole: È altresì vietata, in qualsiasi forma, la pubblicità sulla stampa giornaliera e periodica destinata ai minori e nelle sale cinematografiche in occasione della proiezione di film destinati alla visione dei minori.

7. 56. (Nuova formulazione) Sarubbi, Miotto, Pedoto, Murer, Grassi, Bucchino, Sbrollini, Bossa, D’Incecco, Burtone, Lenzi



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi