Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Dl Salute. Bosone (Pd): ‘Sui giochi interventi minimi’

In: Politica

24 ottobre 2012 - 10:07


senatoaula
Testo del dl comprendente le modificazioni apportate dalla Camera dei deputati

 

D’Ubaldo (Pd): “Decreto Balduzzi: demagogico e semplicistico”

 

 

(Jamma) Dopo il via libera della Camera il Dl Salute approda in Senato e lo scorso lunedì è stato assegnato in sede referente alla 12° Commissione Permanente Igiene e sanità. Il testo dovrà passare a vaglio delle commissioni 1ª (Aff. cost.) (presupposti di costituzionalità), 1ª (Aff. cost.), 2ª (Giustizia), 4ª (Difesa), 5ª (Bilancio), 6ª (Finanze), 7ª (Pubb. istruz.), 8ª (Lavori pubb.), 9ª (Agricoltura), 10ª (Industria), 13ª (Ambiente), 14ª (Unione europea).

Daniele Bosone, vicepresidente della dodicesima commissione del Senato e relatore per il Pd del dl Balduzzi ha dichiarato: “Volevamo apportare modifiche su alcuni aspetti del decreto” modifiche che, come tiene ad evidenziare il senatore “in parte dovute e in parte riguardano aspetti che lo stesso governo vorrebbe rivedere”. Ma una cosa è certa l’assetto del decreto non verrà rivoluzionato.

Sul testo “c’era anche l’idea di fare una procedura accelerata per arrivare a chiudere il provvedimento la prossima settimana e poi reinviarlo alla Camera in terza lettura così da poter chiudere entro il 12 novembre”, data in cui il dl scade avendo iniziato il suo iter il 13 settembre scorso. Da Montecitorio però arrivano “notizie ostative” su un ulteriore passaggio. “Capisco il rischio di ingorgo, con l’arrivo per esempio del ddl stabilità, però ci dovrebbe essere attenzione all’espressione della democrazia” sottolinea il senatore democrat secondo cui “già è discutibile la necessità di un decreto legge, l’urgenza è discutibile”.

Per quel che concerne i giochi ci sono “margini minimi perché c’è stato l’intervento del ministero dell’Economia che privilegia le entrate rispetto a un problema sociale ed educativo”. Anche sul fumo – aggiunge – abbiamo una legge pronta in sede referente e perciò vorremmo entrare nel merito nell’ambito del dl Balduzzi”. Comunque, assicura Bosone, “noi lavoreremo da subito come se dovessimo modificare il decreto”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito