Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Dl Balduzzi. Camera vota la fiducia

In: Politica

18 ottobre 2012 - 13:48


camera

(Jamma) Con 380 voti favorevoli e 85 contrari e 15 astenuti, la Camera ha votato la questione di fiducia posta dal Governo sull’approvazione, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo unico, come modificato dalla Commissione, del disegno di legge di conversione del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, recante disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute.

L’esame del provvedimento prosegue con la discussione sugli ordini del giorno. In mattinata è atteso anche il voto finale dell’aula.

Per quel che concerne i giochi ricordiamo che sono state introdotte importanti norme relative all’argomento. Tra queste spicca il divieto di giocare da esercizi pubblici sulle piattaforme messe a disposizione dai concessionari online, come accadrà dal 3 dicembre prossimo. Sarà invece un decreto del ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con quello della salute e previa intesa in Conferenza unificata, a pianificare una ricollocazione dei punti di raccolta del gioco sulla base di criteri anche relativi alle distanze dai luoghi ritenuti “sensibili”, ovvero scuole primarie e secondarie, luoghi di culto, centri socio-ricreativi e sportivi. Arriva poi la richiesta di diecimila controlli l’anno da parte dei Monopoli di Stato, ovvero Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dopo l’incorporazione, d’intesa con Siae, Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza nelle sale slot e negli esercizi in cui si scommette. Peraltro, la Polizia locale potrà segnalare all’Aams le violazioni in materia durante le “ordinarie attività di controllo”. Sul fronte della tutela dei minori viene vietata la pubblicità di gioco con vincita in denaro nei trenta minuti precedenti e successivi ai programmi televisivi e radiofonici rivolti ai minori, sulla stampa e in occasione di proiezioni cinematografiche per i minori. Inoltre, la pubblicità di giochi con vincite in denaro deve riportare in modo “chiaramente visibile” la percentuale di probabilità di vincita. Saltati i sistemi automatici, con introduzione di tessera sanitaria o codice fiscale, per constatare la maggiore età e dunque scoraggiare i minori a giocare: il testo del provvedimento prevede che il ministero dell’Economia e delle Finanze, entro sei mesi dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto, emani un decreto per la progressiva introduzione obbligatoria di “idonee soluzioni tecniche” per “bloccare automaticamente” l’accesso al gioco da parte dei minori.



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi