Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Direttiva Antiriciclaggio. Lopez-Isturiz White: “Blocco dei pagamenti da e verso gli operatori di gioco illegali”

In: Mercato, Online, Politica

6 settembre 2013 - 12:42


White

(Jamma) Lo scorso 3 settembre è stato presentato il progetto di parere della Commissione Affari legali elaborato dal relatore Antonio Lopez-Isturiz White sulla proposta di direttiva Anti-riciclaggio del Parlamento europeo e del Consiglio.

Il quadro legislativo europeo prevede una serie di misure volte a combattere il riciclaggio di denaro da parte della criminalità organizzata. Il fenomeno del riciclaggio si muove su un giro d’affari di 330 miliardi di euro pari al 2,7% del Pil mondiale.

Il parere presentato da White prevede che la vigilanza prevista dalla normativa comunitaria sia estesa a coprire tutti i servizi di gioco d’azzardo in generale e non solo le case da gioco, senza dare però un trattamento uguale a tutte le categorie di gioco. Le norme proposte dalla Commissione devono essere applicate ai casinò, mentre il gioco online dovrebbe essere considerato come un rapporto d’affari permanente e la documentazione delle operazioni in questione dovrebbe essere disponibile non appena il conto viene aperto. Per quanto attiene agli altri servizi di gioco, lo scopo della supervisione dovrebbe esser volto, dove necessario, ad evitare il rischio che può derivare dal pagamento dei premi.

“L’uso del settore del gioco d’azzardo per riciclare i proventi delle attività criminose è molto preoccupante – ha detto White -. Tuttavia, si deve distinguere tra quei servizi di gioco il cui rischio di riciclaggio di denaro è elevato e quei servizi in cui tale rischio è molto basso. Pertanto, i casinò e i fornitori di servizi di gioco d’azzardo online devono essere trattati in modo diverso da altri fornitori di servizi di gioco. I casinò dovrebbero assicurare una adeguata verifica della clientela e relativamente alle operazioni effettuate dal cliente in tali locali. I relatori ritengono che per alcuni tipi di gioco infatti il rischio è legato solo al pagamento dei premi oltre una determinata soglia e che le norme da adottare siano volte a limitare i rischi connessi solo a queste situazioni.

Inoltre, alcuni emendamenti proposti mirano a facilitare il blocco dei pagamenti da e verso operatori di gioco che non sono in possesso della necessaria licenza nazionale. La direttiva e le leggi attuative riguarderanno solo i fornitori legali dei servizi di gioco d’azzardo in possesso di licenza. E’ il gioco illegale che rappresenta il principale rischio di riciclaggio di denaro, quindi il blocco dei pagamenti da e verso i fornitori di tali offerte illegali rappresenterebbe un importante contributo”.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito