Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Di Maio (M5S): “Monitorare i ‘compro oro’, situati sempre più spesso vicino alle sale giochi”

In: Apparecchi Intrattenimento, Newslot, Politica

25 febbraio 2014 - 10:07


luigi di maio

(Jamma) Attuare un piano di controllo degli esercizi commerciali dedicati al ‘compro oro’, dietro ai quali potrebbe celarsi la gigantesca macchina dedita al riciclaggio di danaro sporco, situasi quasi sempre vicino alle sale giochi. Lo chiede in una interrogazione rivolta al Ministro dell’interno, al Ministero dell’economia e delle finanze e al Ministro dello sviluppo economico, Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera e componente del gruppo stellato.
“Negli ultimi mesi – ha dichiarato Di Maio – si stanno diffondendo allarmanti notizie circa il proliferare di esercizi commerciali, cosiddetti «compro oro», dove i cittadini possono vendere oro che viene istantaneamente pagato in contanti; tale fenomeno si sta diffondendo con progressione geometrica anche alla luce della disperazione dovuta alla crisi che molte famiglie italiane vivono, non trovando alternativa alla «svendita» dei preziosi per riuscire a sopravvivere;
l’allarme riguarda, in particolare, diversi peculiari aspetti della vicenda; in primo luogo, occorre segnalare come appaia del tutto evidente il sospetto per cui solo la criminalità organizzata, in particolar modo in un periodo di crisi come quello che il nostro Paese sta attraversando, possa disporre di un quantitativo di denaro contante tale da poter acquistare al momento qualsiasi quantitativo del prezioso metallo giallo;
da quanto detto, emerge piuttosto chiaramente l’ulteriore sospetto che tali «compro oro» rappresentino, in realtà, una gigantesca macchina dedita al riciclaggio di danaro sporco frutto delle attività illecite poste in essere dalla criminalità organizzata;
in secondo luogo, desta sgomento la circostanza — segnalata in particolare da un programma televisivo — per cui sempre più spesso la nascita di esercizi commerciali cosiddetti «compro oro» avvenga a poche decine di metri da esercizi commerciali dedicati al gioco d’azzardo legalizzato con slot machine e simili, all’interno dei quali sempre più soggetti sviluppano rovinose psico-patologie legate alla dipendenza dal gioco d’azzardo stesso; infine, sarebbe emerso, sempre da inchieste giornalistiche, che molti di questi esercizi cosiddetti «compro oro» non registrino le operazioni che effettuano, in violazione di quanto previsto dalle normative vigenti”.

Di Maio ha quindi chiesto “se il Governo intenda assumere iniziative per istituire un registro finalizzato alla mappatura degli esercizi cosiddetti «compro oro»; se il Governo non ritenga di dover porre in essere un piano di controllo degli esercizi commerciali cosiddetti «compro oro», al fine di monitorare la situazione sul territorio; accertare scrupolosamente da dove derivi il denaro contante con il quale viene acquistato l’oro; trovare la modalità per impedire che possano effettuarsi operazioni in nero non registrate; verificare che l’oro acquistato non venga riutilizzato per il finanziamento di attività e/o investimenti illeciti”.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito