Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Delega Fiscale. Offerta di gioco, per il Servizio Studi si dovrà procedere al confronto con gli enti locali

In: Cronache, Politica

19 febbraio 2014 - 17:42


testo

(Jamma) “Il Governo ha dichiarato che l’attuazione della delega costituirà la sede adatta per un riordino complessivo del settore del gioco pubblico, anche per recuperare la riduzione del gettito fiscale, uniformando le basi imponibili e omogeneizzando, ove  necessario, gli aggi. Nella stessa sede, il Governo ha altresì precisato che una politica di recupero delle entrate è sostenuta, principalmente, da un allargamento dell’offerta, che premia il gioco legale in contrasto con gli interessi malavitosi del settore; ma, al contempo, una politica di riduzione dell’offerta deve mettere  nel conto la riduzione del gettito per il bilancio pubblico. In tal senso, si dovrà procedere – anche alla luce delle posizioni espresse da molti enti locali in ordine alla gestione del territorio – al confronto con gli enti locali previsto dalla delega stessa per stabilire regole trasparenti e uniformi sul territorio nazionale”. E’ quanto si legge nel dossier del servizio studi della Camera sull’articolo 14 del ddl di Delega Fiscale, in esame in terza lettura presso la sesta commissione finanze. Come noto, infatti, l’articolo 14 prevede anche l’istituzione di un nuovo codice unico che riordini tutta la normativa in materia di gioco pubblico

Commenta su Facebook


Realizzazione sito