Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Crippa ( M5S) al Mef : “Perché GTECH Lottomatica non paga il canone Rai?”

In: Lotto, Politica

2 ottobre 2014 - 17:34


crippa

(Jamma) Il deputato pentastellato Davide Crippa ha presentato al Ministro dello Sviluppo Economico e al Mef una interrogazione in merito al pagamento del canone Rai sui terminali per il Lotto. “Premesso che:
– spiega Crippa- secondo il decreto direttoriale del 13 luglio 2009, poi modificato dal decreto direttoriale 2 settembre 2010, i tabaccai concessionari del gioco del Lotto sarebbero di fatto obbligati ad installare all’interno dei propri locali uno o più schermi tramite i quali vengono gli utenti hanno la possibilità di visionare esclusivamente i numeri vincenti relativi alle estrazioni plurigiornaliere del 10eLotto, ovvero quelle effettuate quotidianamente ad intervalli di 5 minuti dalle 5.00 alle 24.00;
i predetti apparati, installati da GTECH S.p.A., già Lottomatica Group S.p.A., come concessionaria dello Stato per l’automazione e la gestione del servizio Lotto ai sensi del decreto ministeriale 17 marzo 1993 e successive integrazioni, non sono di proprietà dei ricevitori ma fanno parte della dotazione tecnologica loro assegnata per la raccolta del gioco;
tale strumentazione è quindi parte integrante del terminale del gioco (così come la stampante di servizio) che consente quindi la verifica in tempo reale dei risultati delle giocate;
questi dispositivi torneranno proprietà diretta dello Stato alla scadenza della concessione;
nell’anno 2013, tutti i giochi legati al brand Lotto hanno raccolto circa 6,3 miliardi di euro, con un incremento del 2% rispetto ai risultati ottenuti nel 2012;
sono arrivate diverse segnalazioni che indicano che già da diversi anni l’installazione dei dispotivi 10eLotto sopra citati ha di fatto permesso all’amministrazione abbonamenti Rai di procedere alla riscossione del canone speciale per importi tra i 200 e i 400 euro circa (cifra che varia in base al tipo di attività);
pare quantomeno paradossale che si possa imporre il pagamento del canone speciale Rai ad un concessionario su strumentazione non di sua proprietà;
non si comprende per quale motivo gli organi di controllo (Agenzia delle Entrate e Amministrazione Abbonamenti RAI) non abbiano provveduto a efettuare le verifiche necessarie al fine di constatare che la proprietà dei monitor fosse di GTECH S.p.A., intestando il pagamento del Canone Speciale direttamente a quest’ultima–:
se e come il Governo intenda escludere o esonerare gli esercizi concessionari dei giochi Lotto dal pagamento del Canone Speciale RAI in quanto non proprietari della strumentazione sopracitata ma solo detentori ed espositori per conto di GTECH S.p.A. intestando di conseguenza le cifre dovute a quest’ultima;
se e quali iniziative i ministeri interrogati intendano assumere al fine di inficiare immediatamente le richieste di pagamento a carico dei concessionari che ospitano nelle proprie attività i monitor legati ai servizi Lotto”.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito