Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Cancellieri (Min. Interno): “Bene norme antimafia anche per il gioco, istituire reato autoriciclaggio”

In: Politica, Scommesse

28 febbraio 2012 - 13:20


cancellieri

(Jamma) “Le organizzazioni criminali mafiose sono una delle principali cause di ostacolo per lo svolgimento della vita civile” e ultimamente “le famiglie di Cosa Nostra hanno allargato le proprie proiezioni nei settori degli appalti pubblici, della grande distribuzione e del gioco lecito” allo scopo di “reinvestire i capitali illeciti”. Questo quanto dichiarato dal Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, nel corso di un’audizione in programma oggi presso la Commissione Antimafia. L’infiltrazione delle mafie al nord è caratterizzata da una vera e propria “pianificazione espansionistica nei settori dell’edilizia, del trasporto e smaltimento dei rifiuti, nel campo dei giochi e delle scommesse, con particolare riguardo a quelle sportive. E proprio in questo settore, infatti, si sono concentrati gli interessi della criminalità organizzata. In quest’ottica, ha proseguito la Cancellieri, “andrebbe considerata l’opportunità di introdurre nel nostro ordinamento penale il reato di autoriciclaggio”. Secondo il Ministro, inoltre, nel settore del gioco e delle scommesse, “potranno portare giovamento le norme antimafia recentemente introdotte”, anche se la collocazione all’estero di alcune società “costituisce un serio ostacolo per lo screening antimafia. Purtroppo, però, anche la compulsività del gioco e il coinvolgimento dei minori rappresentano un problema di carattere sociale”. Secondo la Cancellieri, infine, “alcune organizzazioni criminali straniere, come ad esempio la mafia russa, palesano un’evidente capacità di espansione nel gioco d’azzardo e nelle scommesse clandestine allo scopo di riciclare il denaro sporco”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito