Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Bugli (PD): ‘La Toscana in prima linea contro l’azzardo’

In: Apparecchi Intrattenimento, Cronache, Newslot, Politica, Videolottery

14 giugno 2012 - 09:17


bugli

(Jamma) Sulla scia di quanto è stato fatto qualche giorno fa a Pavia Vittorio Bugli, capogruppo del Pd in Consiglio regionale della Toscana, ha dichiarato: “Sul gioco d’azzardo anche in Toscana occorrerebbe prendere coscienza del livello di allarme raggiunto, unendo gli sforzi di tutte le istituzioni e della società civile e religiosa. La Regione Toscana, anche tramite la sua partecipazione all’associazione Avviso Pubblico, si é da tempo data da fare per sensibilizzare l’opinione pubblica, per chiedere un decreto legge al governo e per intervenire sulla prevenzione e la cura delle ludopatie”.

“Molti sottovalutano sia la dimensione assunta dal fenomeno – si parla di circa 26mila soggetti a forte rischi dipendenza solo in Toscana – che gli effetti sociali ed economici che produce nella società e nelle famiglie. Noi stiamo lavorando – sottolinea Bugli – a una proposta di legge al Parlamento e per incrementare le azioni previste dal nuovo Piano sociosanitario regionale. Ma credo che questa battaglia si fa meglio e si ha possibilità di buoni risultati se si ha il coraggio di scalfire gli enormi interessi economici in gioco, a partire dalla questione delle multe comminate ai gestori delle slot machine e che pare non verranno mai pagate. Per questo siamo indignati e chiediamo un’azione del governo per ripristinare la legalità e regole certe”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito