Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Bolzano, Stocker: “Slot, modificheremo la norma di attuazione in essere inserendo tutti i luoghi sensibili”

In: Politica

26 maggio 2015 - 09:31


bolzano2

(Jamma) – A Bolzano si continua a parlare dell’attuazione della norma anti-slot. L’assessore provinciale Martha Stocker si è attivata per trattare con Roma sulle competenze in materia di gioco, essendo contraria alla gestione esclusiva dell’amministrazione dei monopoli. “Lo faccio anche per le casalinghe o gli operai che si giocano la minima o lo stipendio. E questo non solo a Bolzano, ma anche nelle valli” ha dichiarato.

 

L’intento, coadiuvando le azioni da intraprendere in collaborazione con la Provincia di Trento, è quello di inserire nella norma d’attuazione esistente tutti i luoghi sensibili con una distanza minima da rispettare di almeno 300 metri (attualmente sono esclusi), trattare subito con Roma per non perdere la competenza sulle sale gioco dedicate e riuscire ad elaborare strategie adeguate contro il proliferare dei nuovi giochi d’azzardo, con particolare riferimento ai totem, già al centro di diverse indagini da parte della polizia anche a Bolzano.

 

“Modificheremo la norma di attuazione in essere inserendo tutti i luoghi sensibili. Poi, per tutti, sarà impossibile ottenere nuove licenze – ha spiegato Stocker -. La parte più difficile riguarda i tabacchini: lo Stato, in questo caso, non vuole interferenze nella concessione delle licenze. Ma noi ci stiamo comunque lavorando. Sono stati istituiti due gruppi di lavoro, il primo si occuperà appunto della modifica della norma di attuazione in essere e il secondo della prevenzione con particolare riguardo ai nuovi giochi”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito