Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Binetti (UDCPTP). Il governo si impegni ad attuare i principi e gli impegni presi a contrasto della ludopatia

In: Politica

27 dicembre 2012 - 10:54


binetti
De Pasquale (PD): ‘Il governo riveda la norma che autorizza l’apertura di nuove sale’

 

Viariati (sindaco Vicenza): “Ai sindaci i poteri per prevenire la ludopatia sul territorio”

 

(Jamma) In un ordine del giorno presentato lo scorso venerdì gli onorevoli Binetti, Calgaro, Delfino, Nunzio Francesco Testa, Barbato, Palomba, Di Stanislao e Peluffo impegnano il Governo ad adottare ogni immediata e tempestiva iniziativa, idonea ad attuare puntualmente i principi e gli impegni presi in questa legislatura in merito al contrasto di ogni forma di ludopatia.

Di seguito il testo integrale dell’ordine del giorno.

Premesso che:

la legge di stabilità per il 2013 che stiamo approvando prevede la proroga al 30 giugno 2013 dell’articolo 1, comma 70 della legge 220 del 2010, modificato dall’articolo 24 comma 19 del decreto-legge n. 98 del 2011, con decreto interdirigenziale dell’AAMS e del Ministero della salute, d’intesa con la conferenza unificata, entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di stabilità 2011, delle linee d’azione per la prevenzione, il contrasto e il recupero di fenomeni di ludopatia conseguente a gioco compulsivo;

il testo precedentemente approvato alla Camera, fissava questa data al 30 dicembre 2012 e questo consentiva di concentrare nell’ambito di questa legislatura l’intero arco della responsabilità davanti ad una situazione che preoccupa tutti noi. Ora il nuovo termine corre il rischio di sottoporre l’intera procedura al cambiamento di legislatura e di Governo con possibili ulteriori ritardi;

il Governo ha manifestato la disponibilità a valutare l’opportunità di abrogare la previsione di nuovi giochi;

occorrono mezzi adeguati perché di fatto al 30 di giugno 2013 possano essere approvate e diventino operative le linee guida previste dalla norma, per evitare che nuovi pazienti si aggiungano alla lunga lista degli attuali e soprattutto si possa intervenire il più precocemente possibile nell’esclusivo interesse di quanti sono stati finora diagnosticati come affetti da gioco d’azzardo patologico,

impegna il Governo

ad adottare ogni immediata e tempestiva iniziativa, idonea ad attuare puntualmente i principi e gli impegni presi in questa legislatura in merito al contrasto di ogni forma di ludopatia.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito