Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Binetti (Udc): “Pubblicità sul gioco si, ma occorre fare anche prevenzione e formazione”

In: Politica

2 marzo 2012 - 15:39


binetti

Mons. D’Ercole (Comm. Episcopale): “Non proibire pubblicita’ gioco, ma scoraggiarla”

(Jamma) “Fare prevenzione e formazione sulle ludopatie è un obbligo. Se ne parla troppo poco. Pubblicità’ si’, ma progresso, per diffondere, informare e aiutare”. Così l’onorevole dell’Udc Paola Binetti commenta le dichiarazioni di molti parlamentari che in questi giorni hanno lanciato l’allarme gioco d’azzardo chiedendo a gran voce lo stop della comunicazione pubblicitaria dei giochi. Argomento questo, sul quale ieri è intervenuto anche lo stesso sottosegretario all’Economia Gianfranco Polillo che ha spiegato come il gioco d’azzardo non sia paragonabile al pericolo rappresentato dal fumo e dall’alcol.  “Anche dal punto di vista della normativa europea, – ha spiegato ieri Polillo – sul gioco non ci sono indicazioni in tal senso provenienti dalla Commissione europea, come invece è avvenuto per le sigarette”.

”Fare educazione vuol dire fare proibizionismo? E’ necessario, in politica, interrogarsi anche su questi paradossi – ha continuato la Binetti – Era il 2008 quando ho presentato la proposta di legge ‘Disposizioni per la cura e la prevenzione delle dipendenze comportamentali e del gioco d’azzardo patologico’”.

Il pdl, presentato alla Camera dei Deputati il 29 aprile del 2008 non ancora avviato l’esame, ha la finalità di prevenire, curare e riabilitare i soggetti affetti da dipendenze comportamentali, e in particolare i soggetti affetti da disturbi da gioco d’azzardo patologico, e dare sostegno alle loro famiglie.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito