Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Barbanti (AL) : “E’ la terza volta che il governo sfugge a mozione su decreto enti locali e gioco d’azzardo”

In: Politica

21 ottobre 2015 - 18:42


Barbanti

(Jamma) “Sono tre anni che il ministero dell’Economia avrebbe dovuto adottare un decreto per stabilire i criteri in base ai quali allontanare i centri scommesse da scuole ospedali e circoli ricreativi. In questi tre anni, circa 160 comuni hanno sottoscritto un «Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo», con cui chiedono di avere più poteri di programmazione, controllo e ordinanza per regolamentare il fenomeno del gioco legale e limitare le potenziali conseguenze sociali sui territori che amministrano.

Nel frattempo, molti di questi sindaci hanno adottato delle decisioni per disincentivare il gioco d’azzardo, pur in assenza del decreto del ministero dell’Economia, ma in diversi casi questi provvedimenti sono stati considerati illegittimi dai tribunali amministrativi”.

Lo afferma il deputato di Alternativa Libera, Sebastiano Barbanti.

“Oggi – prosegue – in commissione Finanze alla Camera si sarebbe dovuta votare una mozione di Alternativa Libera, a mia firma, per impegnare il governo all’emanazione del decreto atteso da anni e per fare salve le decisioni prese dai sindaci in questo lungo periodo di buco normativo.

Peccato che anche oggi, per la terza volta, il sottosegretario all’Economia, Pierpaolo Baretta, che sarebbe dovuto intervenire in commissione non si sia presentato e così facendo abbia impedito l’approvazione della mozione che avrebbe potuto risolvere il problema”.



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi